Il Napoli che verrà tra sogni e numeri

da | Mar 22, 2019 | Calcio Napoli

La squadra che verrà, che si vorrebbe per tentare qualcosa in più della seconda cadrega che pure conferisce onore e posto sicurissimo nella Champions che distribuisce milioni a profusione e si sa che pecunia non olet. Per tutti e figuriamoci per Aurelio Primo che chissà che avrebbe dato, immaginiamo, per essere lui il produttore del “Colore dei soldi”. Da dove partiamo? naturalmente dal presente – che in qualche modo è passato recente – e dalla squadra che mister chewing gum s’è trovata, ereditata dal Comandante che qui fece faville e che nella capitale inglese s’è intristito: fumo di Londra e fumo di sigarette, amari entrambi. Aziendalista per vocazione e per forza, Ancelotti (nella foto, ndr) ha visto, conosciuto, studiato, alternato, inventato. Ha messo in vetrina tutti gli uomini della rosa per esigenze tecniche e tattiche ed anche per fare in modo che qualche virgulto possa essere appetito dall’esterno. Spulciando i tabellini dell’era ancelottiana si deduce che nessun elemento in organico è stato accantonato, neppure provvisoriamente. E penso alla donzella di “Non ci resta che piangere” che complimentata da messer Troisi per la sua bravura con la palla, gli fa presente che bisogna “provare, provare, provare”. Bene, dopo aver provato, provato, provato, mister chewing gum avrà certamente fatto intendere ad Aurelio Primo che se si vuole ridurre il gap con la Madama – ma attenti alle milanesi che l’anno prossimo partiranno anch’esse per lottare per il titolo – diversi tra gli elementi in dotazione dovranno fare le valigie. Perché immaginiamo che sia chiara oramai nella mente di mister chewing gum la veste tattica da far indossare alla squadra. Ancelotti predilige il quattro-quattro-due. Anche se ha messo in campo altri numeri, soprattutto per cercare di ottenere il massimo dai piccoletti Insigne e Mertens. Personalmente, ma conta nulla, credo che Lorenzinho sappia dare il meglio di sé sulla fascia. E credo anche che le stelle in organico possano consentire il modulo che più consente varianti e diversivi in corso d’opera. Essendo un estimatore di Fabiàn Ruiz, vedrei bene lo spagnolo come trequartista in un quattro-tre-uno-due. Il sivigliano potrebbe così continuare ad impostare, a lanciare e starebbe più vicino alla zona dei sedici metri. Al netto di qualche mal di pancia, sarebbe bene sfrondare il numero degli esterni, troppi. Cercare un mediano che possa essere complementare ad Allan. Dare a Koulibaly – data l’età e gli acciacchi di Albiòl – un degno compare. Scegliere una punta di valore per non lasciare Milik nella letteraria solitudine del centravanti. Il tam tam del mercato suona tre nomi: Leiner, Lozano, Lazzari. Il salisburghese ha gamba, è tenacemente tosto, crossa discretamente, non è un prodigio nella tecnica. Il messicano del Psv è un fior di giocatore, punto. Lo spallino altrettanto, anche se in fase difensiva non è un portento. Ma nel calcio d’oggi si difende in undici. A proposito di mal di pancia, tenere d’occhio un paio di campioni sia in Spagna che in Francia. Quest’anno si parrà la nobilitate di Giuntoli. A meno che non creda anch’egli alla battuta presidenziale: il vostro Cavani sono io.

Poker bis, il Napoli affonda anche la Samp

Poker bis, il Napoli affonda anche la Samp

Poker bis, il Napoli affonda anche la Sampdoria, Osimhen incontenibile firma una doppietta, doppio assist di Insigne e Lozano, Ruiz raddoppia mentre il sigillo è di Zielinski. Cinque vittorie su cinque e azzurri primi a punteggio pieno. Poker bis - Seconda vittoria...

Un Napoli spettacolare vola in testa alla classifica

Un Napoli spettacolare vola in testa alla classifica

Napoli spettacolare, 4 gol all'Udinese nella Dacia Arena, Osimhen e Rrahmani nel primo tempo, Koulibaly e Lozano per il tris e il poker nella ripresa, unica squadra a punteggio pieno. Napoli spettacolare - Chiamato all'ennesima vittoria in campionato, per conquistare...

Il Napoli domina a Leicester ma finisce 2 a 2

Il Napoli domina a Leicester ma finisce 2 a 2

Il Napoli domina e spreca tanto, va sotto di due gol e nel secondo tempo, con Osimhen la pareggia a 3 minuti dalla fine. Il Napoli domina a Leicester - Partita ricca di emozioni quella che va in scena al Leicester City Stadium, per la prima di Europa League. Il Napoli...

Ancora Koulibaly, Juve KO al Maradona

Ancora Koulibaly, Juve KO al Maradona

Ancora Koulibaly, a 5 minuti dalla fine il senegalese firma il gol vittoria, Juventus KO al Maradona e -8 in classifica. Ancora Koulibaly- Napoli Juventus non può essere una semplice partita, è la partita più sentita del campionato, orario insolito di sabato alle 18...

Napoli incompleto. Inutile cullare sogni di gloria

Napoli incompleto. Inutile cullare sogni di gloria

Salvatore Bagni è sempre stato un inguaribile ottimista. Ma questa volta è proprio andato oltre ogni limite: è bastato che diventasse ufficiale l’acquisto del misconosciuto Anguissa per fargli dichiarare che il Napoli è da scudetto. Anzi a sentirlo quasi il campionato...

Napoli-Venezia 2 a 0 prima vittoria dell’era Spalletti

Napoli-Venezia 2 a 0 prima vittoria dell’era Spalletti

Napoli-Venezia 2 a 0, prima vittoria dell'era Spalletti nel giorno del suo battesimo al Diego Armando Maradona e finalmente ritornano i tifosi allo stadio. Napoli-Venezia è anche la prima partita di Spalletti, da allenatore del Napoli, nell'impianto di Fuorigrotta...

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Il sorriso stanco di Eriksen su un volto ancora visibilmente sofferente è l’ennesimo campanello d’allarme all’Uefa ed al suo presidente, Ceferin, di una situazione ormai arrivata al limite per come l’organismo di Nyon sta gestendo il calcio europeo. Ceferin dopo la...

Confessioni di una mente geniale

Confessioni di una mente geniale

Dopo mesi di silenzio stampa, finalmente il presidente del Napoli torna a parlare. E lo fa a modo suo Finalmente una reazione, un cenno di vita c’è stato. Non del Napoli ma del suo proprietario che s’è “confessato”, si fa per dire, al “Passepartout Festival” di Asti....

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League, bruttissima prestazione dei ragazzi di Gattuso che non riescono a battere il Verona, 1-1 e i bianconeri ringraziano. Napoli fuori dalla Champions League - Tensione alle stelle al Maradona di Fuorigrotta, dai primi minuti del match,...

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli-Verona: gli azzurri giocano per non rovinarsi la Champions e le vacanze; motivi più convincenti di ogni modulo tattico. Difendendo il quarto posto dalla Juventus, posizione appena conquistata a dispetto di Cassandre e menagrami, Gattuso e i suoi avranno...

Due vittorie per l’Europa che conta

Due vittorie per l’Europa che conta

Il lavoro di Gattuso, nonostante difficoltà e critiche, ha aperto il ciclo del Napoli che verrà C’è un proverbio napoletano che recita testualmente “Chi fraveca e sfraveca nun perde maie tiempo”. Cioè, chi costruisce e poi si trova a dover abbattere quello costruito,...

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l'Udinese, al Maradona finisce 5-1, azzurri al secondo posto in attesa delle sfide di domani. Il Napoli strapazza l'Udinese - Dopo essersi insediati in zona Champions, gli azzurri cercano di consolidare la posizione in classifica, Gattuso schiera...

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions, ottima prestazione degli azzurri che risolvono la pratica nei primi 15 minuti, poi in fase di gestione sfiorano il terzo gol in più di dieci occasioni. Il Napoli doma il toro, gli azzurri riescono a spuntarla con la...

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, Lazio battuta 5-2, in gol Insigne, Politano, Insigne, Mertens e Osimhen, per gli ospiti in gol Immobile e Milinkovic Savic. Manita del Napoli - Il Napoli deve provarci a tutti i costi, davanti frenano un pò tutte tranne la Juventus, ma la Lazio è...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te