Gaiola, una maledizione che non perdona

da | Mar 22, 2019 | Storia

Il mare di Posillipo incanta ogni estate tantissimi bagnanti che si recano sulle sue spiagge per godersi il sole e il mare. Tra i posti più ambiti, la Gaiola fa da regina. E proprio intorno all’isolotto della nota Gaiola si aggirano storie e vicende spiacevoli legate in particolar modo alla sua villa abbandonata. Una villa che ha avuto come proprietari personaggi noti, e che dal 1911 dà inizio a una serie di eventi sfortunati, fino a farla diventare un posto maledetto. Intorno agli anni venti viene acquisita da un medico, Hans Braun, un uomo innamorato della cognata che venne scoperto e accusato di adulterio dalla moglie. La donna presa dal dolore, causato dal tradimento del marito, decise di scappare dalla villa utilizzando una seggiovia che l’avrebbe dovuta portare sulla terraferma. Ma la donna non arrivò mai a destinazione, e il suo corpo fu ritrovato senza vita, portato dalle onde del mare. Il proprietario successivo fu Otto Grunback, un commerciante di profumi che si tolse la vita. Solo dopo pochi anni il proprietario di una nota casa farmaceutica, Maurice Sandoz, acquisisce la Gaiola. Anche in questo caso la sorte fu sciagurata: l’uomo fu trovato morto nel ’55 in una clinica in quanto credeva di essere tormentato dalla sfortuna. Un altro noto personaggio, divenuto proprietario della villa, fu il miliardario Paul Getty e il tedesco Carl Langheim: entrambi sono stati segnati da eventi sfortunati come rapimenti e bancarotta. La maledizione della Gaiola non perdona.

Oggi Carlo di Borbone cambiò la storia

Oggi Carlo di Borbone cambiò la storia

di Gennaro De Crescenzo Era la mattina del 10 maggio del 1734, era un lunedì ed esattamente 285 anni fa la città di Napoli era pronta per una festa che non era nuova nella sua storia: stava per arrivare un nuovo re. Ma quella sarebbe stata una festa diversa perché...

Il naufragio di Costantino e la chiesa di San Giovanni

Il naufragio di Costantino e la chiesa di San Giovanni

Tra i frammenti della tradizione popolare napoletana ritroviamo un antico racconto che vede come protagonista l'imperatore Costantino e parte della sua famiglia. Il racconto narra di un terribile naufragio che colpì il re, la figlia Costanza e la nipote Patrizia,...

San Pietro, Candida e Aspreno

San Pietro, Candida e Aspreno

Questo racconto è stato trasmesso nei secoli oralmente, per tanto non ha mai avuto una stesura definitiva. Prima che la parola di Cristo arrivasse fino alla città di Napoli, i napoletani erano devoti agli dei pagani e dedicavano loro sacrifici e preghiere su di un...

Castel Capuano e le grida di Giuditta

Castel Capuano e le grida di Giuditta

Castel Capuano,che un tempo è stato sede della sezione civile e penale del tribunale di Napoli, risulta essere, prima ancora di Castel dell'Ovo, il più antico castello della città. Fu costruito nella metà del XII secolo, di origine normanna e prende il suo nome dalla...

La strega del Vesuvio

La strega del Vesuvio

Napoli e il Vesuvio, emblema di potenza distruttrice e di infinita bellezza, ma anche scenario di tante leggende. Tra queste quella della "Strega del Vesuvio", risalente al 1858, e tramandata solo oralmente, che inizia con un'irruenta eruzione del vulcano. Il fenomeno...

Quando Ribera temeva la “Pietà” di Stanzione

Quando Ribera temeva la “Pietà” di Stanzione

La  Certosa di San Martino è tra i più grandi complessi monumentali religiosi di Napoli. Sorge sulla collina del Vomero, vicino al Castel Sant'Elmo, e regala una splendida vista su tutta la città e il suo magnifico golfo. Contiene la chiesa dedicata a San Martino che...

Amore e gelosia a Palazzo Donn’Anna

Amore e gelosia a Palazzo Donn’Anna

Napoli è avvolta da molteplici miti e leggende che si nascondono tra le sue antiche strade e quartieri, dove il sacro e il profano si incontrano dando luce a storie misteriose. Ricco di fascino è il Palazzo Donn'Anna, una costruzione in tufo risalente al XVII secolo,...

La bimba di Palazzo Spinelli di Laurino

La bimba di Palazzo Spinelli di Laurino

Nel pieno del centro storico di Napoli, precisamente in via dei Tribunali, sorge un palazzo risalente al XV secolo: Palazzo Spinelli Laurino, che fu restaurato nel 1767 dal duca di Laurino, Troiano Spinelli, da cui acquisisce il nome. Attorno al palazzo, prende forma...

La storia degli amanti di Palazzo Sansevero

La storia degli amanti di Palazzo Sansevero

Napoli è la città del sole, del mare e dell'allegria. Eppure sono tanti i racconti che nascondono anche un suo lato tetro e oscuro, storie e leggende misteriose e condite da atroci omicidi. Celebre è la storia di Palazzo Sansevero, in Piazza San Domenico, una storia...

Pogerola e il “Miracolo del latte”

Pogerola e il “Miracolo del latte”

La Costiera Amalfitana è un luogo dove si intrecciano molte leggende, tra queste, c'è una in particolare che riguarda la chiesa di Pogerola (situata in una frazione di Amalfi). La storia in questione racconta di un evento alquanto miracoloso su una statua di legno...

Piano di Sorrento e la storia della Madonna di Galatea

Piano di Sorrento e la storia della Madonna di Galatea

Il Piano di Sorrento è ricco di famose leggende, tra queste, una in particolare è legata all'ambito ecclesiastico: la storia del ritrovamento dell'antica immagine della Madonna di Galatea. Il racconto ha inizio durante una mattina primaverile del 1580, e ha come...

Positano e la leggenda di Montepertuso

Positano e la leggenda di Montepertuso

Tra le perle della costiera amalfitana ritroviamo l'incantevole Positano, che ogni anno si rivela tra le attrazioni turistiche più gettonate del paese. I visitatori più attenti nell'ammirare il paesaggio mozzafiato di questa cittadina, di sicuro non si saranno fatti...

La Mostra d’Oltremare compie 78 anni

La Mostra d’Oltremare compie 78 anni

La Mostra d’Oltremare compie 78 anni. Si tratta della struttura di Fuorigrotta che i napoletani vivono tuttora quotidianamente e che fu realizzata, per volere di Mussolini, nell'ambito del rinnovamento urbanistico cittadino dell’epoca. È il più importante complesso...

Maggio 1860, lo sbarco dei Mille a Marsala

Maggio 1860, lo sbarco dei Mille a Marsala

Maggio 1860, così ebbe inizio la colonizzazione del Regno. Esattamente 158 anni fa, l’11 maggio 1860, indisturbato per ordine del corrotto comandante borbonico Acton e protetto dal benevolo occhio della marina inglese, ufficialmente di stanza nel porto per proteggere...

Il cavallo Napoletano: una storia favolosa

Il cavallo Napoletano: una storia favolosa

Cavallo Napoletano. Che se ne dica o meno, l’equitazione, ovvero l’arte di andare a cavallo, nacque a Napoli. La passione per il cavallo a Napoli nacque dall'ammirazione per il cavallo Napoletano, la razza nostrana (a detta di molti) perfetta. Principi, re e regine di...

Le carte napoletane e i loro segreti

Le carte napoletane e i loro segreti

La curiosità. Il mazzo da gioco, celebrato anche in diversi film, contiene riferimenti a personaggi popolari Sono piacentine, romagnole, siciliane, sarde, abruzzesi ma soprattutto napoletane. Di cosa parliamo? Delle carte da gioco ed in particolare dei “mazzi” di...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te