Il giornale nasce dopo il 17 marzo

da | Mar 18, 2019 | Cronaca

L’alba di un nuovo giornale. Parafrasando il titolo del celebre film del 1964 di Youssef Chahine, annuncio l’inizio della stampa del Quotidiano Napoli. Forse non è un caso che ciò avvenga il giorno dopo il 17 marzo, data in cui si celebra l’Unità d’Italia. Quasi a voler simboleggiare che ci sarà un nuovo inizio per Napoli dopo quel fatidico 17 marzo 1861 che, come per il resto del Sud Italia, ha rappresentato la rovina economica.

Per risorgere, Napoli ha bisogno anche di togliersi lo sporco del fango che tutti i giorni le viene gettato sulla faccia dai media. Napoli ha bisogno di organi di informazione che la raccontino per quella che è senza enfatizzare per forza i suoi difetti e senza partecipare al gioco dello “sputtanapoli” messo in moto dai media nazionali. Il Quotidiano Napoli è gratuito e ciò vuol dire che potrà raccontare la città al contrario di come fa qualche altro giornale che per vendere più copie, da anni, prova a sparare titoloni in prima pagina su Napoli attingendo dagli spunti che offre la cronaca nera oppure dagli scandali che avvengono dalle nostre parti. Dimenticando di dare risalto all’altra Napoli, quella onesta che lavora meglio degli altri e che si fa apprezzare in tutto il mondo per la sua umanità e per la sua serietà.

Il Quotidiano Napoli, con 10.000 copie distribuite al giorno e 40.792 persone che seguono già la sua pagina Facebook, è oggi il giornale più diffuso e più letto in città. Ed è l’esempio del fatto che quando i napoletani si coalizzano invece di dividersi, possono tutto. Ricordatelo bene. Soprattutto perché ieri era l’anniversario della nostra rovina economica. E perché oggi è l’alba di un “nuovo” giornale.

Fermo amministrativo, come difendersi

Fermo amministrativo, come difendersi

Lo Studio legale Rubinacci-Molaro spiega le modalità di verifica e i casi in cui è possibile fare ricorso Questo mese, lo Studio legale degli avvocati Giovanni Rubinacci ed Andrea Molaro, prende in esame l’annosa questione del fermo amministrativo, “tanto cara” per...

Via al Mam, museo aperto della metro

Via al Mam, museo aperto della metro

Il Comune rilancia il Mam, il Museo Aperto della Metropolitana, un progetto innovativo finalizzato a valorizzare le opere pubbliche che fanno parte del patrimonio artistico della metropolitana cittadina. Otto grandi imprese italiane sono pronte a investire al fine di...

Affido, tema di attualità. Se ne parla a Pompei

Affido, tema di attualità. Se ne parla a Pompei

A Pompei un convegno su un tema di scottante attualità. “L’affido, una scelta d’amore” è il tema di studio nazionale scelto dai Lions e fatto proprio dai Lions Distretto 108 YA  e per esso dal presidente del Comitato Marina Latella e dal componente del Comitato per la...

Campania, obbligo di mascherine sui luoghi di lavoro

Campania, obbligo di mascherine sui luoghi di lavoro

Con provvedimento in corso di pubblicazione, il Presidente della Regione Campania  ha richiamato tutti i datori di lavoro, pubblico e privato, all'osservanza delle norme di prevenzione sanitaria, in particolare riferite all'uso delle mascherine. Sulla base di quanto...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te