Pagare più di 120 euro per vedere il gondoliere chattare e dimenticarsi di portarti in giro per i canali di Venezia

È la disavventura capitata ad un gruppo di turisti stranieri oggi pomeriggio  che è durata diversi minuti ed ha provocato una reazione nervosa da parte dei passeggeri della gondola. Nonostante il regolamento comunale vieti l’utilizzo di cellulari durante la guida, i gondolieri di Venezia sembrano non riuscire proprio a tenere il cellulare in tasca durante i loro giri, che tra l’altro sono sempre molto cari.

Ma almeno una volta i gondolieri cantavano belle canzoni venete e spiegavano ai turisti i vari luoghi in cui passavano con la gondola. Oggi, invece, con una mano guidando e con l’altra chattano. Proprio come si vede nel video esclusivo del Quotidiano Napoli con il gondoliere che ad un certo punto, preso dalla smania di chattare, dimentica di avere un gruppo di turisti a bordo e prima si ferma e poi rischia di urtare una barca.

Finché uno dei passeggeri non lo redarguisce e gli ricorda di aver pagato caro il giro in gondola e pretende un po’ di attenzione. Insomma nel corso degli anni si è passati dal “Venezia, la luna e tu” del celebre film del 1958 di Dino Risi con Alberto Sordi nei panni di un improbabile gondoliere allo squallore di “Venezia, il cellulare e tu” dei giorni nostri con protagonista un vero gondoliere.