Camorra, arrestato il superboss Marco Di Lauro: era latitante dal 2004

da | Mar 3, 2019 | Cronaca

Latitante dal 2004, dalla fuga durante quella che passò alla storia come la “notte delle manette”, secondo nell’elenco dei ricercati del Ministero dell’Interno dopo Matteo Messina Denaro, ricercato anche a livello internazionale in Asia, Sudamerica ed Europa, il boss Marco Di Lauro,  è stato finalmente arrestato oggi durante un’operazione coordinata dalla Dda guidata dal procuratore Melillo.

Lo hanno trovato nella sua casa in incognito in via Emilio Scaglione a Marianella, intento a mangiare pastasciutta e pistacchi, mentre la compagna si occupava delle faccende di casa.  “Il boss – ha affermato il questore di Napoli Antonio De Jesu dopo l’arresto – non girava travestito ma come un ragazzo qualunque, e questa era la sua migliore mimetizzazione. La sua forza è stata la grande capacità di nascondersi tra i cittadini comuni: abbigliamento normale e convivenza con una ragazza”.

Soddisfazione da parte del sindaco di Napoli Luigi de Magistris. “Complimenti a polizia di Stato, carabinieri e magistratura per l’arresto del latitante Marco Di Lauro. La lotta alla camorra è al centro dell’azione dello Stato nella nostra città”, ha affermato il Primo Cittadino. Congratulazioni anche da Matteo Salvini che definisce questa una ”missione importantissima”. Dopo la faida del gennaio 2005 tra il clan dei Di Lauro e gli Scissionisti Marco era infatti rimasto il solo tra i diversi eredi dei boss coinvolti nelle diverse attività camorristiche a sfuggire al carcere.

Dovrà ora scontare 10 anni per associazione a delinquere per stampo camorristico e droga. Su di lui anche l’accusa di omicidio per l’assassinio del 29enne Attilio Romanò, per il quale si ritiene che Di Lauro sia stato il mandante dell’agguato eseguito da Mario Buono durante la famigerata faida.

Marco Di Lauro, indicato sul libro Mastro del clan di cui fa parte, F4 peché quarto dei dieci figli di Paolo Di Lauro, fondatore della famiglia camorristica di Secondigliano è riuscito più volte a sfuggire alle forze dell’ordine, ricorrendo anche alla chirurgia facciale per mutare le fattezze del viso. Negli ultimi anni due i blitz durante i quali è riuscito a fuggire: il 25 dicembre del 2016 e nel marzo 2017 effettuati rispettivamente all’interno di una mansarda dei Camaldoli il primo e nel Rione Terzo Mondo il secondo.

 

 

Finanza sostenibile, la sfida di Trieste

Finanza sostenibile, la sfida di Trieste

Trieste, attraverso un'Associazione che raggruppa alcuni fra i più importanti gruppi imprenditoriali cittadini e del Nord-Est si prepara a lanciare una sfida europea sul tema della finanza sostenibile. I contenuti del progetto, che ha il sostegno di aziende ma anche...

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Vomero, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Alessandro Scarlatti, sono stati avvicinati da un addetto alla vigilanza di un negozio di abbigliamento il quale ha raccontato che, poco prima,...

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Dieci anni trascorsi mettendo al centro le storie, i volti, le esperienze e i bisogni delle persone a ridotta mobilità e con disabilità. L'impegno del Gruppo FS su questo fronte si è concretizzato anche grazie alle Sale Blu di Rete Ferroviaria Italiana, un servizio di...

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Agenti della polizia locale dell’unità di San Lorenzo, coadiuvati dagli operai della Napoli Servizi, sono intervenuti in vico grotta della Marra, a due passi dalla Curia di Napoli, rimuovendo 65 paletti installati abusivamente da ignoti sul suolo pubblico. “Il nostro...

“Reggimento Immortale” in Italia, domani la marcia on line

“Reggimento Immortale” in Italia, domani la marcia on line

Nelle difficili condizioni della Pandemia Globale, la processione "Reggimento Immortale" in Italia è stata organizzata in un formato online. I coordinatori dei Reggimenti Immortali delle 16 città italiane di Roma, Milano, Napoli, Bari, Genova, Verona, Bologna, Udine,...

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

I militari della Stazione Carabinieri di Monteruscello, in esito a una perquisizione delegata dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Palermo a seguito di una denuncia sporta dai genitori di un minore presso la Stazione di Palermo Borgo Nuovo, hanno tratto in...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te