Sky, disservizi e aumento dei costi: maxi-causa di Noi Consumatori. Pronti i moduli per chiedere il risarcimento

da | Feb 22, 2019 | Economia

di Angelo Pisani
Il primo provvedimento dell’autorità a favore dei telespettatori gabbati da un disservizio di Sky conferma la non corretta attività fornita, nella gestione dei propri servizi, dal colosso delle comunicazioni. Soltanto a Napoli sono oltre 10 mila gli utenti (svariate centinaia di migliaia in tutta Italia) che tra comitati, pubblici esposti e pagine social hanno immediatamente denunciato un non trasparente aumento dei costi, oltre a continui disservizi, pretesi da Sky per gli abbonamenti ai pacchetti sportivi: meno partite e più costi di gestione dei pacchetti commerciali, dunque, senza mai ricevere chiarimenti per la direzione ed attuazione di un piano commerciale così ingiusto. Preso atto di un comportamento non consono per chi, da anni, a corredo di lauti costi, dispensa tale servizio sulle piattaforme televisive nazionali, si è deciso di adire le vie giudiziarie per la difesa dei diritti violati, tutelando i soggetti deboli nella contesa in atto: i consumatori.
Coloro i quali si sono fatti carico di abbonamenti criptici, oltre che materialmente più costosi rispetto al servizio reso, potranno aderire alla maxi causa per il rimborso delle somme indebitamente versate indebitamente, a corredo di un risarcimento danni.
Dal mese 06 – 2108 avevamo denunciato le stranezze presenti nel “pacchetto calcio” Sky, sottolineando la mancanza di trasparenza e l’abuso di posizione dominante, verificatosi con l’imposizione di contratti a nostro avviso vessatori, con contenuti e partite nettamente inferiori nel rapporto fra servizio “fruito” e servizio “pagato” alla piattaforma. Abbiamo invocato l’intervento dell autority che, carte alla mano, non ha potuto che accogliere i reclami e le segnalazioni dei consumatori impotenti di fronte al colosso tv.
Ora Sky dovrà fornire spiegazioni sulla mancanza di trasparenza della contrattualistica e, soprattutto, risarcire del danno economico cagionato entro dieci giorni le somme sottratte. Si richiede dunque la formulazione di un’offerta risarcitoria per ogni utente vittima di pubblicità ingannevole, costretto a pagare altro operatore per poter vedere tutte le partite di calcio, per non parlare dei disagi e disinformazione subiti senza spiegazione alcuna.
Sulla pagina Faecbook dell’avvocato Angelo Pisani   
è possibile trovare il modulo per la richiesta di rimborso.
Riapriamo le nostre botteghe

Riapriamo le nostre botteghe

di Gianni Lepre L'esempio di Leonardo: dalla fiction su Rai Uno la strada da seguire per fronteggiare la crisi Il Leonardo televisivo proposto in prima serata da Rai Uno ha, tra i tanti altri meriti, ricordato a milioni di spettatori la figura di un artista grande,...

Bureau Veritas, prima multinazionale a scommettere sulla ripresa

Bureau Veritas, prima multinazionale a scommettere sulla ripresa

Bureau Veritas scommette sulla ripresa e tiene in cassa la liquidità per cogliere immediatamente le opportunità che saranno schiuse dal post emergenza Covid 19. Collocandosi nella short list delle multinazionali che hanno deciso di investire con forza sul rilancio,...

La Campania alla Bit di Milano

La Campania alla Bit di Milano

Si è tenuta ieri, alla Borsa Internazionale del Turismo, in corso a Milano, la presentazione dei Campionati Italiani Assoluti Olimpici e Paralimpici di Napoli, che si terranno dal 4 al 7 giugno al PalaVesuvio. Presenti all’evento, tra gli altri, il presidente della...

Zone Economiche Speciali: le opportunità per la Campania

Zone Economiche Speciali: le opportunità per la Campania

Si è svolta a Monaco di Baviera, presso la sede di Hvb, la presentazione delle Zone Economiche Speciali italiane (Zes). Dopo la tappa in Austria, che si è tenuta lo scorso giugno a Vienna, prosegue quindi in Germania il Roadshow internazionale che UniCredit ha...

M.E.S.P.I. prepara una proposta di legge per il pagamento dell’iva differenziata entro 12 mesi dall’emissione della fattura alla cui bozza si sta dedicando la Commissione Economia, Economia Sociale e Finanza del M.E.S.P.I.

M.E.S.P.I. prepara una proposta di legge per il pagamento dell’iva differenziata entro 12 mesi dall’emissione della fattura alla cui bozza si sta dedicando la Commissione Economia, Economia Sociale e Finanza del M.E.S.P.I.

Il M.E.S.P.I. (Movimento Economico Social Popolare Intereuropeo), movimento indipendente molto sensibile alle problematiche che coinvolgono tutta l’Italia e, in particolare, pone un’attenzione speciale alle questioni dell’Italia Meridionale. Per queste ragioni, il...

GIORNATA INTERNAZIONALE DEL LASCITO SOLIDALE

GIORNATA INTERNAZIONALE DEL LASCITO SOLIDALE

GIORNATA INTERNAZIONALE DEL LASCITO SOLIDALE Venerdì 13 Settembre 2019   I NOTAI INCONTRANO I CITTADINI PER SPIEGARE COME FARE UN LASCITO TESTAMENTARIO Consiglio Notarile dei Distretti Riuniti di Napoli, Torre Annunziata e Nola Via Chiaia, 142 Ore 16.00-19.00 Non...

Il Sud è Ancora Vivo

Il Sud è Ancora Vivo

I meridionali non devono aspettare il concorso Regionale per farsi mortificare,i giovani meridionali devono cacciare gli artigli e devono diventare un popolo di partite IVA se vogliono esistere veramente,solo così possiamo avere la vera dignità e renderci finalmente...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te