Arte, restituito a Napoli “I Perditempo”, il capolavoro dell’Ottocento trafugato nel secondo dopoguerra

da | Feb 19, 2019 | Cronaca, Cultura&Spettacolo

È stato finalmente restituito alla città di Napoli “I Perditempo”, opera dell’artista calabrese Achille Martelli, approdato a Napoli nel 1848. Il dipinto, che era stato trafugato negli anni del secondo dopoguerra dalla Pinacoteca dell’allora sede della Provincia di Napoli e portato negli Stati Uniti, è stato ritrovato in una casa d’asta a Roma dove stava per essere battuto, dagli uomini del Nucleo Carabinieri Tutela dei Beni culturali, in sinergia con la Soprintendenza Beni Culturali e Paesaggio. Le ricerche del dipinto, come spiegato dal maggiore Brasili, erano partite immediatamente dopo una segnalazione di un funzionario dell’ex Provincia di Napoli e, attraverso la banca dati dell’Arma, si è quindi risaliti alla proprietà e alla titolarità del quadro.

Un ritrovamento molto importante che testimonia il lavoro significativo che l’Arma svolge nel recupero del patrimonio culturale sottratto da malavitosi”, ha sottolineato il sindaco metropolitano, Luigi de Magistris, durante l’odierna cerimonia di riconsegna. “Questo quadro andrà a implementare un museo dell’ente, che si aggiunge al lavoro che stiamo già svolgendo come Comune di Napoli al Maschio Angioino”, ha aggiunto il Primo cittadino, annunciando quindi di voler dare vita a un polo museale con l’intento di rafforzare l’indirizzo culturale della Città metropolitana. Il progetto potrebbe vedere la luce all’interno della Reggia di Portici oppure di Santa Maria La Nova a Napoli, e comprenderebbe una collezione di circa 600 opere che raccontano il periodo storico che va dal Settecento al Novecento.

 

 

Finanza sostenibile, la sfida di Trieste

Finanza sostenibile, la sfida di Trieste

Trieste, attraverso un'Associazione che raggruppa alcuni fra i più importanti gruppi imprenditoriali cittadini e del Nord-Est si prepara a lanciare una sfida europea sul tema della finanza sostenibile. I contenuti del progetto, che ha il sostegno di aziende ma anche...

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Vomero, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Alessandro Scarlatti, sono stati avvicinati da un addetto alla vigilanza di un negozio di abbigliamento il quale ha raccontato che, poco prima,...

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Dieci anni trascorsi mettendo al centro le storie, i volti, le esperienze e i bisogni delle persone a ridotta mobilità e con disabilità. L'impegno del Gruppo FS su questo fronte si è concretizzato anche grazie alle Sale Blu di Rete Ferroviaria Italiana, un servizio di...

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Agenti della polizia locale dell’unità di San Lorenzo, coadiuvati dagli operai della Napoli Servizi, sono intervenuti in vico grotta della Marra, a due passi dalla Curia di Napoli, rimuovendo 65 paletti installati abusivamente da ignoti sul suolo pubblico. “Il nostro...

“Reggimento Immortale” in Italia, domani la marcia on line

“Reggimento Immortale” in Italia, domani la marcia on line

Nelle difficili condizioni della Pandemia Globale, la processione "Reggimento Immortale" in Italia è stata organizzata in un formato online. I coordinatori dei Reggimenti Immortali delle 16 città italiane di Roma, Milano, Napoli, Bari, Genova, Verona, Bologna, Udine,...

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

I militari della Stazione Carabinieri di Monteruscello, in esito a una perquisizione delegata dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Palermo a seguito di una denuncia sporta dai genitori di un minore presso la Stazione di Palermo Borgo Nuovo, hanno tratto in...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te