NeMO, all’ospedale Monaldi il polo napoletano per la cura delle malattie neurodegenerative

da | Feb 15, 2019 | Cronaca, Salute

Sorgerà all’interno dell’ospedale Monaldi e curerà una platea di circa 2000 pazienti adulti o pediatrici affetti da malattie neurodegenerative. Si tratta della nuova sede del Centro Clinico NeMO, frutto di un accordo di partenariato pubblico-privato, un polo di eccellenza ad alta specializzazione per tutte quelle patologie fortemente invalidanti come la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), le distrofie muscolari e l’Atrofia Muscolare Spinale (SMA) che permetterà a tutti i malati provenienti dal territorio campano e dalle Regioni del sud Italia vicine, di evitare così gravosi viaggi per accedere alle strutture sanitarie, così come sottolineato da  Massimo Mauro, presidente di AISLA, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, durante la conferenza stampa di presentazione del progetto: “L’apertura del Centro Clinico NeMO a Napoli è fondamentale per le 600 persone con SLA della Campania che potranno trovare nella stessa struttura tutti i professionisti di cui hanno bisogno. La nostra associazione negli ultimi 10 anni ha sostenuto l’attività del Centro Clinico NeMO con 1,5 milioni di euro, raccolti grazie alle donazioni della gente che ci sostiene, e finalizzati anche all’apertura di sedi nuove, come quella di Napoli, che possano dare una risposta al bisogno di assistenza delle persone con SLA in tutta Italia, in un luogo che sia il più possibile vicino a casa loro”.
Il Centro avrà una connotazione prevalentemente cardiorespiratoria sarà dotato di 23 posti letto di degenza ordinaria e 3 posti per Day Hospital, e si estenderà su una superficie di quasi 1500 metri quadri e prevederà diversi regimi di intervento: ricoveri, servizi ambulatoriali ad alta specializzazione e Day Hospital. “È una grande emozione dare il via a questa nuova sfida, che porterà alla realizzazione di una nuova sede del Centro Clinico NeMO – ha affermato Alberto Fontana, presidente del Centro Clinico NeMO -. Ringrazio di cuore il presidente De Luca e il commissario Giordano, che hanno creduto da subito in questa progettualità e che hanno visto nel modello clinico-assistenziale dei Centri NeMO un contributo di valore per la cura delle persone con malattia neuromuscolare sul territorio campano”.
L’apertura è prevista per la fine di gennaio 2020.

 

 

 

Il Comune a De Laurentiis: “Dia l’esempio e paghi”

Il Comune a De Laurentiis: “Dia l’esempio e paghi”

Il presidente della commissione Sport, Gennaro Esposito invita il patron azzurro a saldare i debiti per lo stadio Gennaro Esposito, presidente della Commissione Sport del Comune, chiede ad Adl di dare l’esempio ai cittadini. Intervistato da Calcio Napoli 24 Live, il...

I luoghi di interesse e i monumenti più belli di Napoli

I luoghi di interesse e i monumenti più belli di Napoli

Fondata nel VI secolo a.C. Napoli vanta una storia particolarmente antica ed è infatti tra le città più antiche del pianeta. Molti dei suoi monumenti storici sono impressionanti e ben conservati, tra cui la Basilica di San Francesco di Paola, il Palazzo Gravina e il...

Lotta ai due killer: il melanoma e l’inquinamento marino

Lotta ai due killer: il melanoma e l’inquinamento marino

Il progetto sarà presentato domani lunedì 6 giugno, alle 17,30, presso The Spark in piazza Borsa. Si tratta di un'iniziativa che si inserisce nella guerra al melanoma - il tumore killer della pelle - e all'inquinamento del mare. E' stata messa a punto da Marevivo e da...

Al Suor Orsola l’aula Ciriaco De Mita

Al Suor Orsola l’aula Ciriaco De Mita

Il rettore Lucio d’Alessandro ha subito annunciato un tributo concreto all’ex presidente del Consiglio che è stato tra i padri fondatori della Scuola di Alti Studi Politici dell’Ateneo napoletano Dal politico come medico al ragionamento sempre aperto al dubbio ed al...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te