Caravaggio, in mostra a Capodimonte le opere del periodo napoletano

da | Feb 12, 2019 | Cultura&Spettacolo, Vivere Napoli

Le opere del periodo napoletano del maestro Caravaggio tornano a rifulgere nelle sale del Museo di Capodimonte in un’esposizione che prenderà il via dal 12 aprile al 14 luglio 2019. Il direttore del museo Sylvain Bellenger e Cristina Terzaghi, una delle più importanti studiose del pittore, curano la mostra “Caravaggio Napoli” che  si propone l’obiettivo di approfondire  e indagare il periodo partenopeo vissuto dal pittore lombardo, le influenze, i rapporti e l’eredità lasciata nella capitale del vice regno spagnolo agli inizi del XVII secolo.

Caravaggio giunto a Napoli nel 1606 vi rimase circa un anno sotto la protezione di un ramo   collaterale della famiglia Colonna residente a Napoli: i Carafa-Colonna. Il Merisi visse un periodo felice e prolifico, al quale seguì un secondo periodo dall’estate del 1609 al 1610.

“A Napoli Caravaggio inaugurò un nuovo modo di dipingere – scrivono i curatori – e le Sette opere di Misericordia sono una delle più puntuali rappresentazioni dei vicoli della città e dei suoi abitanti”.

I capolavori del Caravaggio che saranno esposti nella sala Causa del museo sono: i due dipinti sulla Flagellazione di Cristo ( già presenti nel museo di Capodimonte) e altre cinque opere:”Le sette opere di Misericordia” dal Pio Monte e il “Martirio di Sant’Orsola” da Palazzo Zevallos Stigliano – e tre in prestito: “Salomé con la testa di Battista” dalla National Gallery di Londra, l’altra Salomé dal Palacio Real di Madrid e il “San Giovanni Battista” dalla Galleria Borghese di Roma.

Le opere del Merisi saranno messe a confronto con diciannove dipinti realizzati dai pittori della scuola pittorica napoletana, quali: Massimo Stanzione, Battistello Caracciolo,Fabrizio Santafede, Giovanni Baglione, Filippo Vitale e Giovan Bernardo Azzolino,Tanzio da Varallo.

Sara possibile visitare la mostra tutti i giorni tranne il mercoledì dalle 8,30 alle 19,30 ed il costo del biglietto sarà di euro 15.

Perché fu eretta la torre di Palasciano

Perché fu eretta la torre di Palasciano

Tra misteri e leggende Bisogna cercarla con gli occhi, percorrendo la Tangenziale, dall’altezza di Corso Malta in poi e fino a poco prima dell’imbocco della galleria di Capodimonte. Si staglia sulla sinistra e svetta nel nugolo di costruzioni che l’hanno avviluppata...

“Il  mio incontro col male”

“Il mio incontro col male”

Parlano i sacerdoti esorcisti. Squarci su un mondo misterioso Uno degli inganni del Maligno sarebbe quello di far credere che non esiste. Secondo altri Satana sarebbe una proiezione della mente per deresponsabilizzarci rispetto a comportamenti inaccettabili (la lotta...

De Maio e Lupoli tra belcanto e solidarietà

De Maio e Lupoli tra belcanto e solidarietà

ll soprano e il tenore dell’associazione Noi per Napoli impegnati in numerosi progetti artistici e sociali L’associazione Culturale Noi per Napoli, con i suoi artisti e rappresentanti, direttori artistici, il soprano Olga De Maio ed il tenore Luca Lupoli (nella foto),...

Al parco San Laise il festival del jazz

Al parco San Laise il festival del jazz

Al Parco San Laise (ex Base Nato di Bagnoli) si tiene, 13-14 e 15 settembre 2021, la terza edizione del SAN LAISE JAZZ. Anche quest’anno, grazie a Fondazione Campania Welfare che, con il sostegno dell’Assessorato all’istruzione e alle Politiche Sociali della Regione...

Un vademecum sulla pandemia. Emergenza o convivenza?

Un vademecum sulla pandemia. Emergenza o convivenza?

“Pandemia e Pandemie da salto di specie, emergenza o convivenza?”: in distribuzione il prezioso e quanto mai attuale e utile volume instant-book di Academ editore, con le risposte alle tante e complesse domande sull’emergenza sanitaria in corso e le gravi implicazioni...

Eventi e musica, Mooks si allarga

Eventi e musica, Mooks si allarga

Nella libreria del Vomero sarà inaugurato un piano dedicato all’intrattenimento Aprirà le porte al pubblico lunedì 19 luglio il nuovo hub del Mondadori bookstore di via Luca Giordano targato Mooks, un nuovo piano della grande libreria vomerese dedicato...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te