Formazione, Onesti (Movimento Libero e Autonomo): “Annullare attestati per corsi irregolarmente autorizzati da Regione”

da | Feb 11, 2019 | Cronaca

“La Regione Campania ha imposto agli enti di formazione accreditati di non erogare corsi relativi al profilo di Responsabili tecnici di imprese e consorzi esercenti per il servizio di revisione periodica dei veicoli a motore e dei loro rimorchi; dei motoveicoli e dei ciclomotori. I corsi sono stati sospesi da tempo per l’aggiornamento degli standard formativi e l’adeguamento delle competenze. A tal riguardo, nessun ente di formazione accreditato in Italia ha potuto erogarli, in quanto le attestazioni sarebbero state nulle o non valide. Ma evidentemente le cose non stanno così per tutti. Alcuni enti, infatti, hanno ottenuto tale autorizzazione dalla Regione Campania, hanno svolto i corsi, hanno sostenuto gli esami con la Commissione Regionale, rilasciando titoli che, a questo punto, dovrebbero essere ritenuti nulli”. Lo affermano Annunziata Onesti, delegato per la Provincia di Napoli per il Movimento Libero e Autonomo degli enti di formazione professionale autofinanziata, il cui presidente è Luca Lanzetta (nella foto). “Siamo indignati e basiti, chiediamo che vengano annullati, anche in autotutela, tutti gli attestati emessi, con comunicazione agli uffici preposti. Chiediamo inoltre che la Regione prenda posizioni eque ed univoche sul trattamento di questa esigenza formativa improcrastinabile e che l’Assessore regionale alla Formazione Professionale, prenda posizione sull’organizzazione degli uffici che presentano lacune e irregolarità ormai sempre più manifeste, che altro non fanno che accrescere la mala formazione e l’illecito”. L’ente Ennedi Service, unitamente all’Aciief e al Movimento stesso, aveva inoltrato ampia ed esaustiva documentazione, atta a giustificare la necessità e la possibilità di dare nuovamente inizio all’erogazione di tali corsi. “Ma a nulla tutto ciò è valso – spiega Onesti -, tanto è vero che ci venne espressamente vietato l’avvio dei corsi. Addirittura in data 27/12/2018 con prot. 2018.0821330 del Dg Formazione Professionale Regione Campania, vi è la sospensiva ufficiale delle attività. Una situazione a dir poco vergognosa”.

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Dopo il vano Sos a Franceschini, i comitati: “La legge è con noi, ricorreremo alla magistratura” Per il ministro Franceschini non ci sono le condizioni per “revocare” l’approvazione della Sovrintendenza territoriale alla realizzazione dell’ascensore (di collegamento...

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Ieri sera intorno alle 23 si è verificato un problema tecnico durante i test per la messa in esercizio del primo treno di fornitura Caf per la Linea 1 di Anm. Un sovraccarico correlato a un corto circuito sul treno ha creato dei forti surriscaldamenti e fumi tra il...

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Vomero hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa lo scorso 25 giugno dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica nei...

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Controlli a tappeto anche sull’isola di Ischia, nell’ambito di un servizio disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Napoli. I militari della Compagnia locale hanno identificato 147 persone e controllato 61 veicoli. Quindici le contravvenzioni notificate: gran...

Villa Domi, piantato l’ulivo per il “Giardino della Memoria”

Villa Domi, piantato l’ulivo per il “Giardino della Memoria”

Il progetto internazionale "Il Giardino della Memoria" si è svolto il  22 giugno nella città di Napoli (Italia), nel giorno del "Ricordo e dolore", in occasione dell'80° anniversario dell'inizio della Grande Guerra Patriottica.  Il Consolato Onorario della Federazione...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te