Campania, fecondazione assistita accessibile a tutti. De Luca: “Una svolta e un atto di civiltà”

da | Feb 2, 2019 | Cronaca, Salute

Da oggi con un decreto commissariale sulla Procreazione medicalmente assistita, varato dal Presidente De Luca in qualità di Commissario alla Sanità, in Campania le coppie che avranno bisogno di accedere alle tecniche di fecondazione assistita potranno farlo usufruendo del sistema sanitario pubblico regionale. “Questo decreto rappresenta un atto di civiltà ed un punto di svolta per le giovani coppie che, spinte dal desiderio di maternità e paternità, spesso rischiano di diventare preda di centri pseudospecializzati che pretendono cifre esose e che spesso non sono nemmeno qualificate. che sono costrette a rivolgersi a strutture fuori regione o fuori Italia“, ha affermato il Presidente De Luca che stamane, nella sala De Sanctis di Palazzo Santa Lucia a Napoli, ha presentato la normativa.
Presente anche Filomena Gallo, Segretario nazionale dell’Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica. “Veniamo da un vuoto normativo dal 2003 – ha continuato De Luca – e finora le coppie si sono affidate solo ai privati che prendono cifre esose, tipo 5mila euro solo per avere solo una diagnosi. Abbiamo deciso di caricare sul servizio pubblico l’eterologa e le diagnosi preimpianto ed interveniamo per la creazione di un programma di crioconservazione dei gameti per pazienti che hanno malattie tumorali o degenerative croniche e anche per i lavoratori che sono esposti al rischio di patologie”.
Pertanto, come ha affermato la dottoressa Filomena Gallo: “La Campania sarà un punto di riferimento per tutto il Sud Italia e si eviterà la migrazione fuori Regione. Basti pensare che nel 2016 sono nate 14mila nuove vite grazie alla fecondazione assistita in Italia. Da questo momento le coppie campane non dovranno più sobbarcarsi anche le spese di viaggio e lo stress di andare in Lombardia o in altre regioni del Nord. Deve prevalere il principio di uguaglianza nel cercare di avere un figlio”.
Ospedale Monaldi, Impiantato il primo cuore bioartificiale totale

Ospedale Monaldi, Impiantato il primo cuore bioartificiale totale

Primo intervento in Europa da quando il dispositivo ha superato la fase di sperimentazione clinica È stato impiantato all’Ospedale Monaldi di Napoli, per la prima volta in Europa dopo la fase di sperimentazione clinica, il primo cuore bioartificiale totale Carmat...

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Dopo il vano Sos a Franceschini, i comitati: “La legge è con noi, ricorreremo alla magistratura” Per il ministro Franceschini non ci sono le condizioni per “revocare” l’approvazione della Sovrintendenza territoriale alla realizzazione dell’ascensore (di collegamento...

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Ieri sera intorno alle 23 si è verificato un problema tecnico durante i test per la messa in esercizio del primo treno di fornitura Caf per la Linea 1 di Anm. Un sovraccarico correlato a un corto circuito sul treno ha creato dei forti surriscaldamenti e fumi tra il...

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Vomero hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa lo scorso 25 giugno dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica nei...

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Controlli a tappeto anche sull’isola di Ischia, nell’ambito di un servizio disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Napoli. I militari della Compagnia locale hanno identificato 147 persone e controllato 61 veicoli. Quindici le contravvenzioni notificate: gran...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te