In ospedale: “È solo mal di pancia”. E poi muore. Cartella sequestrata: la famiglia chiede giustizia

da | Gen 21, 2019 | Cronaca | 0 commenti

“È assurdo morire per risparmiare un esame diagnostico, chiediamo giustizia e più coscienza negli ospedali”. Così l’avvocato Angelo Pisani, all’indomani della tragedia che ha colpito la famiglia di Anna Siena, la trentacinquenne deceduta lo scorso 18 gennaio all’Ospedale dei Pellegrini dopo un ricovero d’urgenza. Secondo quanto si apprende da Il Mattino, che ha raccontato la vicenda, la giovane si era recata nello stesso ospedale solo pochi giorni prima, lamentando forti dolori addominali. La donna era stata però subito dimessa con la prescrizione di una terapia a base di farmaci antidolorifici e con la sola raccomandazione di eseguire successivamente un’ecografia addominale volta ad accertare la natura del malessere. L’attesa si è però rivelata fatale e Anna Siena è morta, stando a quanto dichiarato dai medici, per un arresto cardiocircolatorio.

I genitori però hanno subito sporto denuncia e hanno affidato l’incarico agli avvocati Angelo e Sergio Pisani per la tutela dei propri diritti. I legali hanno quindi nominato un medico legale, la cartella clinica della paziente è stata sequestrata e ora sono certi che l’autopsia potrà indicare le cause di questa inspiegabile tragedia che, già dal racconto della madre, pone dubbi sulla cura e sulla corretta gestione della paziente all’interno dell’ospedale. “Non mi capacito di come sia possibile – spiega Pisani – che nel 2019 un paziente esca da un pronto soccorso per dolori lancinanti a stomaco e schiena senza essere sottoposto a tutti controlli del caso, quando a volte anche una semplice radiografia può salvare la vita. Nei quattro giorni trascorsi questa giovane poteva essere salvata, ora invece nulla potrà mai restituirla ai suoi familiari e al suo promesso sposo”. La donna avrebbe dovuto sposarsi il prossimo settembre. “Speriamo che oltre alla Magistratura anche il Ministro della Sanità si attivi per fare chiarezza su quanto avvenuto. Chiediamo l’invio di ispettori e un’azione concreta per restituire la dignità che meritano tutti i pazienti. Oramai non c’è dubbio: la Sanità campana ha bisogno di interventi reali. Basta con le passerelle politiche!”, conclude Pisani.

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Positive indicazioni dalla sessione plenaria svoltasi questa mattina organizzata dal Ministro Giovannini. Soddisfazione del Presidente Stefano Messina per l’accoglimento della proposta Mezzo miliardo di Euro per favorire il rinnovo e il refitting della flotta italiana...

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

l’Assessore ai lavori pubblici Alessandra Clemente, l’Assessore alla  Viabilità Marco Gaudini e il Presidente della Municipalità 5 Paolo De Luca hanno presenziato  all’avvio del cantiere in Via Giacinto Gigante  dove sono partiti i lavori per la manutenzione...

“Pasca e Nnatale”

“Pasca e Nnatale”

Doppo n’anno nun se vede ancora na…risurrezzione Ce sta na bella puisia cu ’stu titulo scritta ‘a Eduardo De Filippo. M’è vvenuta a mmente penzanno a cchesta nosta siconna Pasca d’ ’o Covizzoico, l’epuca d’ ’o virusse c’ ’a curona, ancora cchiù munarchico ‘a quanno è...

Violenza sulle donne, il segnale di sos

Violenza sulle donne, il segnale di sos

di Cinzia Rosaria Baldi * #SignalForHelp: l’hashtag indica il pericolo di violenza Sembra quasi un saluto, le quattro dita aperte verso l’alto con il pollice della mano piegato verso il palmo, poi di seguito le quattro dita si chiudono: è il segnale in codice per...

Vomero, controlli e sanzioni nelle zone della movida

Vomero, controlli e sanzioni nelle zone della movida

Lo scorso fine settimana gli agenti del Commissariato Vomero, i militari dell’Arma dei Carabinieri e del Comando Provinciale della Guardia di Finanza e gli agenti della Polizia Metropolitana, con il supporto degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Campania e...

Biglietti Unico, la protesta di Giraservice

Biglietti Unico, la protesta di Giraservice

Continua la protesta dei lavoratori Giraservice che ieri hanno manifestato sotto la sede della Regione a Palazzo Santa Lucia contro la decisione del Consorzio Unico Campania di rescindere dal prossimo primo aprile il contratto con la loro società, da oltre 25 anni...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te