Il calciomercato entra nel vivo. Si muovono tutte le “grandi”. Adl legato al destino di Allan

da | Gen 14, 2019 | Calcio Napoli | 0 commenti

Si muovono tutte, grandi e piccine. Non è il ballo di San Vito, è la finestra di mercato bellezza. Per la gioia dei bla-bla-bla radiotelevisivi e delle penne di carta scritta. Ognuno dice la sua. Alimentando sogni e speranze degli appassionati. Gli amministratori fan di conto e c’è chi si lecca i baffi in previsione della cessione d’oro, magari compensata da una d’argento. Aurelio Primo non ci sta nella pelle. Perché il fresco sessantenne Sarri (auguri, capitano) vorrebbe con sé dalle parti di Cobham il fido Hysaj. E Al Khelaifi da Parigi sta facendo una corte spietata a Sammy Davis junior, cioè il prode Allan che ha conquistato anche il Brasile con i suoi garretti poderosi. Sponsorizzato in maglia giallo-oro dal tutto finte Neymar che ebbe la ventura d’incrociarlo in Champions nelle due sfide tra Napoli e Psg. Cento milioni (uanema d’o Priatorio!), tanto sarebbe disposto a spendere il Psg (sigla che sa tanto di treno veloce) pur di avere il settepolmoni azzurro. Lavezzi e uno, Cavani e due, Allan e tre? Ne hanno fatti affari insieme Alk e Adl. Resterebbe da vedere che cosa ne pensi il fiero Carletto tutto preso dall’idea, al momento, di ritirare gli azzurri dal campo al prossimo buuu. Ti prenderei Barella, gli avrebbe sussurrato Aurelio Primo, e resterebbe anche più di qualcosa in cassa. Non si sa che cosa Carletto avrebbe replicato. Sicuramente che il piccolo grande sardo gli andrebbe bene. E che Allan è comunque un top già affermato. E che, magari, sarebbe conveniente per tutti rinviare il discorso a giugno, perché così si avrà modo di vedere che cosa farà Hamsik che potrebbe diventare cinese per capitalizzare il fine carriera. E incasserei pure una trenitina di milioni, ragiona Aurelio Primo. E un centrocampo tutto da rifare, pensa Carletto. E non soltanto, eventualmente, il reparto di mezzo. Perché Adl e Preziosi hanno messo su un bel gioco prezioso e dunque Kouamé l’ivoriano potrebbe lasciare il giocattolaio ed approdare alla corte del produttore cinematografico che neanche i cinepanettoni produce più, preso com’è da Napoli, fortuna mia, e da Bari che promette di venir su dalla morta gora in cui si trova. Kouamé è un peperino che non vi dico, personalmente son convinto che è prospetto di campione avendo buona tecnica e velocità supersonica e tanto ritmo nelle gambe lunghe e forti. E poi è tipo che rende bene dovunque lo scacchiere tattico lo collochi. Sa giocare da seconda punta e da tornante e crea scompigli quando è vicino all’area avversaria. Il tipo di giocatore che piace a tutti gli allenatori, per forza fisica e versatilità, e quindi piacerà anche a Carletto che non vede l’ora di impostare il futuro Napoli, il suo Napoli, sui binari dell’amato quattro-quattro-due. Si vedrà.

Intanto, dovremo abituarci per tutto il mese di gennaio a voci e controvoci, nomi sparati per attirare l’interesse dei tifosi, da Nord a Sud passando per il centro. L’ultimo abbinato alla maglia azzurra è il nome di Lozano, messicano, esterno d’attacco con buona mira che milita nella squadra olandese del Psv che ha sancito l’eliminazione dell’Inter dalla Champions. Dovesse arrivare Lozano, che fine farebbe Verdi? Ah saperlo. Meno male che c’è la ripresa del campionato con un Napoli-Lazio intrigante assai.

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l'Udinese, al Maradona finisce 5-1, azzurri al secondo posto in attesa delle sfide di domani. Il Napoli strapazza l'Udinese - Dopo essersi insediati in zona Champions, gli azzurri cercano di consolidare la posizione in classifica, Gattuso schiera...

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions, ottima prestazione degli azzurri che risolvono la pratica nei primi 15 minuti, poi in fase di gestione sfiorano il terzo gol in più di dieci occasioni. Il Napoli doma il toro, gli azzurri riescono a spuntarla con la...

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, Lazio battuta 5-2, in gol Insigne, Politano, Insigne, Mertens e Osimhen, per gli ospiti in gol Immobile e Milinkovic Savic. Manita del Napoli - Il Napoli deve provarci a tutti i costi, davanti frenano un pò tutte tranne la Juventus, ma la Lazio è...

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Notte di stelle a Fuorigrotta tra Napoli e Inter. E di paradossi strani per Conte e Gattuso i loro allenatori, dalle stelle alle stalle in due mesi. Tra i paradossi del calcio di questa stagione a dir poco strana c'è il fatto che l'uscita dell’inter dalla Champions...

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions, sconfitta la Sampdoria grazie ai gol di Fabian Ruiz ed Osimhen nel finale. Il Napoli riprende la marcia verso la Champions League, dopo la prestazione di mercoledì contro la Juventus, dove per la squadra partenopea è...

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all'Allianz Stadium, due dormite difensive regalano il doppio vantaggio ai bianconeri, nel finale accorcia su rigore Insigne ma non basta. Giallo allo stadium, dov'è finita la sala VAR? Allianz Stadium - In scena il tanto tormentato e...

Una panchina per tre

Una panchina per tre

Giorni di valutazioni, di contatti e di futuro. Il Napoli squadra è fermo, causa sosta Nazionale, il Napoli dirigenziale è attivo, molto attivo. Il primo nodo da sciogliere è quello dell’allenatore. Molti, troppi (alcuni davvero fantasiosi) i nomi venuti fuori in...

Questa volta benedette Nazionali!

Questa volta benedette Nazionali!

Sono tornati tutti gasati gli azzurri prestati alle rappresentative delle loro patrie Questa volta De Laurentiis e Gattuso non possono lamentarsi. Le altre volte lo hanno sempre fatto, soprattutto il presidente, e avevano le loro sacrosante ragioni. Ma ora...

Il Napoli è ora equilibrato

Il Napoli è ora equilibrato

Dopo le due vittorie in trasferta, servono conferme nelle ultime 11 partite Diversamente da De Laurentiis, Gattuso mi ha subito ispirato simpatia e, da allenatore, fiducia. Non solo per la Coppa Italia vinta ma per la brutta gatta da pelare che s’era preso succedendo...

Ma Gattuso era così scarso?

Ma Gattuso era così scarso?

Non è Rinus Michael’s, Cruyff o Fergusson ma è un tecnico completo ed affidabile Sembra proprio che il Napoli si sia svegliato dal letargo invernale con relative amnesie di gioco. L’arrivo ormai imminente della primavera preoccupava i tifosi soprattutto per il...

Ritorna Lozano, l’ultimo gioiello

Ritorna Lozano, l’ultimo gioiello

È pronto a ripartire ma la sua assenza, che è durata ormai più di un mese, è stranamente passata sotto silenzio rispetto a quelle di Osimhen e di Mertens. Eppure Hirving Lozano, al momento dell’infortunio, era il vero goleador del Napoli, il valore aggiunto di una...

Il Napoli gioca già sul mercato

Il Napoli gioca già sul mercato

Il ds Cristiano Giuntoli è al lavoro per progettare la squadra del futuro: ecco i nomi sul suo taccuino In questo particolare momento della stagione esistono due Napoli, quello che sul campo tenta di centrare l’accesso alla prossima Champions e quello che lavora per...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te