Napoli, nasce a Pianura “Un villaggio per Crescere”

da | Gen 6, 2019 | Cronaca, Vivere Napoli | 0 commenti

Un Villaggio per Crescere spalanca le sue porte a Napoli
per offrire ai bambini da 0 a 6 anni e alle loro famiglie uno spazio educativo gratuito
dove coltivare e condividere creatività e bellezza formativa

Un Villaggio per crescere giunge a Pianura, quartiere periferico di Napoli, per continuare la sua opera di divulgazione e di coinvolgimento educativo e sociale. Uno spazio educativo, dedicato ai bambini da 0 a 6 anni e alle loro famiglie, a cui accedere gratuitamente, per vivere momenti di condivisione legati alla lettura dialogica, al gioco empatico, all’arte pittorica, alla coltivazione dell’orto, all’ascolto e alla musica, per “prendersi cura” di sé e dell’altro; per crescere insieme in un “villaggio” fatto di genitori e bambini, operatori ed insegnanti, uniti da un unico comun denominatore: il bisogno di creare una rete umana di creatività, educazione e motivazione formativa per sostenere lo sviluppo psico-fisico, emotivo, cognitivo e relazionale di ogni singolo bambino, cittadino del domani, offrendo un sostegno concreto e tangibile alle famiglie.

Il 10 gennaio alle ore 10:00, Napoli inaugura il presidio di Un Villaggio per Crescere presso la sede di Via Comunale Napoli n. 101 dell’Istituto Comprensivo Don Giustino Russolillo con la partecipazione delle Istituzioni Comunali e dei cittadini, delle Associazioni partner del progetto nell’area campana, degli educatori e degli operatori coinvolti, per illustrarne le finalità e le caratteristiche.
Un Villaggio per Crescere è un progetto su scala nazionale, proposto e coordinato dal Centro per la salute del Bambino – ONLUS, approvato nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile (Art. 1 comma 392 della legge 28 dicembre 2015, n. 208), area 0-6 anni. Il progetto si propone di garantire un’offerta educativa di qualità rivolta a tutte le famiglie con bambini di età compresa tra 0 e 6 anni residenti in aree/comunità caratterizzate da alta prevalenza di povertà educativa e/o carenza o scarsa fruizione di servizi per l’infanzia. Prevede la creazione di nove presìdi, allestiti in strutture messe a disposizione da Enti pubblici (Comuni, Istituti Scolastici) o privati.

Le altre Regioni, Comuni e Aree interessate dal progetto sono:

– Regione Piemonte, Comune di Torino (Barriera Milano);
– Regione Liguria, Comune di Genova (Val Polcevera);
– Regone Umbria: Comune di Foligno (PG) (con attività anche su Norcia, Cascia e Peci); – Regione Campania, Comune di San Cipriano d’Aversa (CE), Comune di Cervinara (AV); – Regione Basilicata, Comune di Policoro (MT);
– Regione: Calabria, Comune di Cosenza;
– Regione: Sicilia, Comune di Siracusa (Mazzarona).

A Napoli il Progetto nasce in collaborazione con La Locomotiva, Cooperativa Sociale Onlus che fornisce servizi socio-educativi, con Fondazione POLIS, per le specifiche azioni di sistema e operative a supporto dell’interesse collettivo in termini di promozione della legalità e tutela delle vittime della criminalità, e con la Rete Nati per Leggere Campania, coordinamento regionale del Programma di promozione della lettura rivolto alle famiglie con bambini in età prescolare promosso dall’Associazione Culturale Pediatri, dall’Associazione Italiana Biblioteche e dal CSB Centro per la salute del bambino Onlus. Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da ACRI, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org Un Villaggio per Crescere di Napoli fonda la sua mission sulla condivisione di idee, competenze ed esperienze per costruire una Comunità Educante che “senta” di essere essa stessa “villaggio”, nel senso profondo del termine. Il territorio di Pianura a cui Un Villaggio per Crescere apre le porte è caratterizzato da molteplici problematiche tipiche delle zone periferiche, quali la disoccupazione, il degrado ambientale ed urbanistico, l’illegalità, l’abusivismo. Ed è proprio in luoghi così complessi che si avverte la necessità di offrire ai bambini una prospettiva di vita diversa, in cui siano la creatività, l’educazione, la bellezza di ogni forma d’arte, il credere nella forza del cambiamento – attraverso la partecipazione attiva di ognuno e di tutta la comunità – la spinta propulsiva per abbattere le mura dell’indifferenza e dell’immobilismo. Si parte dall’Infanzia, dai primi istanti di vita del bambino perché, ancor prima della parola, il bambino sente e percepisce ciò che lo circonda. Si parte dalle famiglie che hanno bisogno di una strada da seguire e di persone competenti che mostrino loro come comunicare e relazionarsi al meglio con i propri figli. I bambini e le famiglie saranno coinvolti tutti i giorni, in orari sia mattutini sia pomeridiani, per venire incontro alle diverse esigenze più differenziate. L’offerta sarà articolata per le fasce d’età 0-3 anni e 3-6 anni e prevederà attività di lettura, gioco emotivo, pittura, orto didattico e musica.

IL PROGETTO NAZIONALE
Se cambiamo l’inizio della storia, cambiamo tutta la storia.”
La frase racchiude la motivazione e la finalità del Progetto Un Villaggio per Crescere: garantire un’accoglienza educativa di qualità in luoghi di facile accessibilità, gratuiti, arredati e dotati dei materiali appositamente scelti, dove verrà proposta un’offerta educativa strutturata per fasce di età, centrata su buone pratiche di dimostrata efficacia per lo sviluppo cognitivo e socio-relazionale del bambino e per il rafforzamento delle competenze dei genitori; per vivere con essi delle esperienze in cui il tempo sia di qualità, la relazione sia profonda e le opportunità di crescita siano aumentate in maniera esponenziale. “Oggi più che mai rileviamo la necessità di porre i primissimi anni dell’infanzia al centro dell’intervento educativo che può essere rivolto alle famiglie e ai loro bambini coinvolgendoli insieme”, dichiara la dott.ssa Daniela Pes, Dirigente Scolastico dell’I.C. “Don G. Russolillo” e coordinatrice del Villaggio per crescereNapoli. “Attraverso la cura della relazione genitori-figli, sostenuta attraverso molteplici e qualificati servizi alle famiglie con bambini piccolissimi, e attraverso la sperimentazione di nuove forme e modalità di condivisione dell’esperienza con i propri piccoli da parte dei genitori, è possibile attivare le risorse necessarie a sostenere al meglio lo sviluppo nella primissima infanzia, contrastando così forme di disagio cognitivo e socio-relazionale e ponendo le basi per una società che si occupi veramente dei propri cittadini e guardi con fiducia e rinnovato entusiasmo alle generazioni future”. Per far ciò bisogna creare e riconoscersi come Comunità e prendersi cura del nucleo fondante di essa: la famiglia. Il Villaggio sosterrà i genitori, portatori e continuatori di nuove esperienze e competenze, consentendo così l’allargamento di una rete umana di condivisione, in aree/comunità caratterizzate da alta prevalenza di povertà educativa e/o carenza o scarsa fruizione di servizi per l’infanzia.
Per crescere un bambino, ci vuole un Villaggio

 

Campania, allerta meteo dalle 20

Campania, allerta meteo dalle 20

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo di colore Giallo valido a partire dalle 20 di stasera, lunedì 15 novembre, fino alle 12 di domani, martedì 16 novembre, su tutta la Campania. Si prevedono precipitazioni sparse, anche a...

Mercato, ruba ponteggi da un cantiere: denunciato

Mercato, ruba ponteggi da un cantiere: denunciato

Ieri sera gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti nei pressi di un cantiere edile in via Renovella, per la segnalazione di una persona che stava asportando...

Così Vito Nocera ricorda Francesco Ruotolo

Così Vito Nocera ricorda Francesco Ruotolo

Ecco una poesia in ricordo di Francesco Ruotolo scritta il 15 novembre 2020 da Vito Nocera, uno dei maggiori esponenti della sinistra napoletana, fra i fondatori di Democrazia Proletaria (1977) e Rifondazione Comunista (1991). FRANCESCO RUOTOLO È MORTO Forse era...

Quarto, nascondeva armi e munizioni nel divano: arrestato

Quarto, nascondeva armi e munizioni nel divano: arrestato

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Napoli hanno arrestato un 39enne di Quarto già noto alle forze dell'ordine, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione...

Napoli, Manfredi riceve il nuovo prefetto Claudio Palomba

Napoli, Manfredi riceve il nuovo prefetto Claudio Palomba

Questa mattina il Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi ha ricevuto a Palazzo San Giacomo il nuovo Prefetto di Napoli Claudio Palomba, napoletano di 61 anni, tornato nella città partenopea dopo aver guidato la prefettura di Torino  «Una figura di assoluto prestigio con...

Decumani, ruba in un bar: arrestato

Decumani, ruba in un bar: arrestato

Ieri notte gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Conte di Ruvo sono stati avvicinati da un passante che ha segnalato loro un furto in atto ai danni di un bar in via Bellini. I poliziotti, ...

Napoli centrale, ruba un cellulare a una ragazza: arrestato

Napoli centrale, ruba un cellulare a una ragazza: arrestato

Gli agenti del Compartimento Polizia ferroviaria per la Campania, nell’ambito dei servizi di vigilanza predisposti in stazione, hanno arrestato un cittadino algerino 50enne per il reato di furto aggravato. L’uomo ha attirato l’attenzione degli operatori della Squadra...

Al via a Napoli la quarta edizione del Master in arti sceniche

Al via a Napoli la quarta edizione del Master in arti sceniche

Lo spazio culturale di eccellenza per la ricerca  pedagogica nell’assonanza tra teatro e insegnamento Il bisogno delle relazioni, dei rapporti con gli altri stimola anche la didattica universitaria post Covid: ritorna, infatti, in presenza, il 26 novembre, nel Teatro...

Napoli, sequestrato cantiere abusivo per rischio crollo

Napoli, sequestrato cantiere abusivo per rischio crollo

A seguito di una segnalazione, il personale della Polizia Locale di Napoli, dell’U.O. Avvocata, insieme al reparto specialistico di Tutela Edilizia, è intervenuto in Via Emanuele De Deo, dove, terzo piano di un grande condominio, il proprietario di un appartamento...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te