Telethon in città. Serata di premi ai big partenopei

da | Dic 17, 2018 | Vivere Napoli | 0 commenti

Grande successo per il premio “Napoli per Telethon 2018”: al museo Filangieri la consegna ai napoletani che si sono distinti per l’opera morale e sociale sul territorio. La terza edizione della manifestazione ideata dal giornalista Massimiliano Bonardi, organizzata dall’Associazione Rinascimento Partenopeo con la Fondazione Telethon e il Tigem di Napoli, ha voluto consegnare il riconoscimento creato dall’artista Jole Monaco, tra gli altri, al direttore del Corriere del Mezzogiorno, Enzo d’Errico, all’attrice Cristina Donadio, all’olimpionico Patrizio Oliva, ai professori universitari-ricercatori, Vincenzo Nigro e Carmine Settembre, alla senatrice Maria Grazia Pagano e al direttore commerciale di Union Gas Metano, Giuseppe Esposito. Premio speciale, creato da Lello Fusco, al direttore del Tigem di Napoli, Andrea Ballabio. A condurre la serata, i giornalisti Lorena Sivo e Pasquale de Simone. Novità di questa edizione “Napoli, Telethon e il Mondo” con l’intervento di diverse delegazioni straniere del corpo consolare di Napoli, con Viktor Hamotsky (Ucraina), Pierfrancesco Valentini (Regno Unito), Francesca Paola Giglio (Filippine), Gennaro Danesi (Nicaragua) e Francesco Gala Trinchera (Montenegro).

Posillipo, musica e cibo per i giovedì a Le Stanze

Posillipo, musica e cibo per i giovedì a Le Stanze

Ancora un giovedì sera da sold out a Le Stanze a Capo Posillipo per una serata che sa abbinare al meglio grande musica e cibo. Due i protagonisti della serata: il Trio Balzano che ha allietato i presenti con la sua grande musica; e lo spaghetto al pesto di pomodori...

Swing e bossa nova, serata d’altri tempi a Le Stanze

Swing e bossa nova, serata d’altri tempi a Le Stanze

I giovedì sera di grande musica de Le Stanze di Giuliano Napoliello a Capo Posillipo proseguono con sempre maggiore successo. L’abbinamento musica e grande cucina funziona alla grande come dimostra l’ennesimo esaurito di ieri sera. Stavolta ad accompagnare i piatti...

“Hop”, il party esclusivo allo 00 Club

“Hop”, il party esclusivo allo 00 Club

Sabato 6 novembre con Sara Scarabino e Dj Pen in console e le spettacolari scenografie ispirate ai primi del Novecento e al Pop Surrealismo firmate da Daniele Ragosta e Davide Favetta Si scrive “Hop”, si legge party esclusivo e decisamente “sopra le righe”, che...

Al parco San Laise il festival del jazz

Al parco San Laise il festival del jazz

Al Parco San Laise (ex Base Nato di Bagnoli) si tiene, 13-14 e 15 settembre 2021, la terza edizione del SAN LAISE JAZZ. Anche quest’anno, grazie a Fondazione Campania Welfare che, con il sostegno dell’Assessorato all’istruzione e alle Politiche Sociali della Regione...

Stock Days, il commercio riparte

Stock Days, il commercio riparte

Mancano pochi giorni all'originale iniziativa lanciata dall'azienda partenopea Stock Napoli e sarà l’Holiday Inn del centro commerciale Vulcano Buono a Nola ad ospitarne la prima edizione. L'evento si chiama Stock Days ed è in programma dall’1 al 3 luglio (da...

A Villa Di Donato torna la musica live

A Villa Di Donato torna la musica live

È il primo appuntamento di musica live dopo il lockdown ed è in calendario giovedì 18 a Villa di Donato, dimora Settecentesca che sorge nel cuore “popolare” del Borgo di Sant'Eframo a Napoli: qui non ci si è dati per vinti e il calendario della quarta Stagione di...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te