Il pareggio con il Chievo complica i piani di aggancio in vetta della squadra azzurra. Dopo l’avvio di campionato più complicato per l’undici di Carlo Ancelotti, infatti, adesso è la Juventus allenata da Massimiliano Allegri ad avere qualche gara più insidiosa sul proprio cammino. Tuttavia la mancata vittoria con i clivensi porta ora gli azzurri a -8 dai bianconeri rendendo più difficile l’operazione aggancio. Quello che doveva essere un turno interlocutorio, ha invece visto il Napoli perdere due punti con il Chievo, mentre la Juventus con la Spal e l’Inter con il Frosinone hanno conquistato l’intera posta in palio. Dopo il turno di Champions che vedrà le sfide Juventus-Valencia, Napoli-Stella Rossa e Tottenham-Inter, il calendario delle gare fino alla fine del girone d’andata porterà la Juventus ad affrontare impegni più ostici e anche l’Inter avrà più sfide difficili da affrontare in campionato. Alla 14esima giornata, infatti, la capolista giocherà in casa della sempre agguerrita antibianconera Fiorentina, mentre l’Inter se la vedrà all’Olimpico contro la Roma, che ha necessità di risalire la china e pure la classifica. Due partite difficili sulla carta, con il Napoli che potrebbe far punti a Bergamo in casa dell’Atalanta, che non è sempre la squadra tonica vista contro l’Inter. Alla 15esima giornata il Napoli giocherà contro il Frosinone al San Paolo, mentre Inter e Juventus si sfideranno all’Allianz Stadium: un turno che decisamente può avvantaggiare il Napoli, sia in caso di vittoria della Juventus, quindi allungando sull’Inter, e sia in caso di vittoria dei nerazzurri o pareggio, recuperando terreno dalla capolista. Al Napoli, infatti, farebbe comodo non solo recuperare punti dalla Juventus ma anche tenere l’Inter più lontana possibile allungando l’attuale distacco di un solo punto.

Il primo obiettivo stagionale del Napoli, infatti, è la qualificazione di retta alla prossima Champions League, che porterà soldi freschi nelle casse della società. Per raggiungere questo obiettivo, il Napoli di Ancelotti deve concludere il campionato in uno dei primi quattro posti della classifica. In questa ottica, arrivare al giro di boa di gennaio, ovvero alla fine del girone di andata, con l’Inter, la Roma e Lazio e Milan molto indietro non sarebbe male.

Poi, ovviamente, si punta allo scudetto già quest’anno, nonostante sia solo il primo con Ancelotti in panchina, ed ovviamente a fare bella figura in Champions League. A proposito della lotta scudetto, alla 16esima giornata il Napoli andrà a Cagliari mentre la Juventus sarà impegnata nel derby di Torino fuori casa. L’Inter dovrà vedersela con l’Udinese. A seguire, poi, alla 17esima altra ghiotta occasione per recuperare punti sulla Juventus, che sarà impegnata con la Roma mentre il Napoli affronterà la Spal in casa. Nel turno successivo Inter-Napoli e Atalanta-Juve e alla 19esima, il 29 dicembre, Napoli-Bologna, Juve-Sampdoria ed Empoli-Inter. Con questa giornata si concluderà il girone di andata e si potrà valutare il distacco dalla Juventus e quello dall’Inter. Alla fine della gara con il Chievo, Ancelotti ha detto che “solo al termine del girone di andata si vedrà se intervenire sul mercato in base ai punti che distanziano il Napoli dalla Juventus”. Nelle prossime gare di campionato, dunque, si decide anche il mercato azzurro.