Sit-in sotto la Regione: i “camici bianchi” incrociano le braccia contro la manovra del governo giallo-verde

da | Nov 22, 2018 | Cronaca | 0 commenti

23 novembre: sit-in sotto la Regione, in via S. Lucia

“Ora tocca a te! La sanità è anche tua: ci devi essere“.

Con questo slogan, il personale campano appartenente alla dirigenza medica, veterinaria, sanitaria del Servizio Sanitario Nazionale della Campania, annuncia il sit-in di protesta, che si terrà venerdì 23 novembre, alle ore 11.00 sotto la sede della giunta regionale della Campania, in via Santa Lucia a Napoli.
La manifestazione, organizzata da Anaao Assomed, Cimo, Aaroi-Emac, Fp Cgil Medici e Dirigenti Ssn, Fvm Federazione Veterinari e Medici, Fassid (Aipac-Aupi-Sinafo-Snr), Cisl Medici, Fesmed, Anpo, Ascoti, Fials Medici e Coordinamento nazionale delle aree contrattuali medica veterinaria sanitaria Uil Fpl, cade in concomitanza con le 24 ore di sciopero nazionale, per denunciare “lo smantellamento del Ssn in atto ormai da oltre dieci anni, cui il Governo in carica pare non volere porre rimedio“.

locandina del sit-in sotto la regione

Tra le motivazioni della protesta, l’insufficienza del finanziamento previsto per il Fondo sanitario nazionale, in relazione alla garanzia dei Lea ed agli investimenti nel patrimonio edilizio sanitario e tecnologico, ma anche il mancato incremento delle risorse destinate alla assunzione del personale della dirigenza medica, veterinaria e sanitaria e il mancato finanziamento aggiuntivo per i contratti di formazione specialistica.

Le OO.SS. regionali chiedono, inoltre, al Presidente della Giunta Regionale, Onorevole Vincenzo De Luca, di intervenire sui Direttori Generali al fine di avviare al più presto le procedure concorsuali e di completarle dove già iniziate in tempi brevi, l superamento dei ritardi amministrativi nei processi di stabilizzazione del precariato ed una ripresa delle relazioni sindacali nelle aziende dove queste sono assenti o carenti.

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Positive indicazioni dalla sessione plenaria svoltasi questa mattina organizzata dal Ministro Giovannini. Soddisfazione del Presidente Stefano Messina per l’accoglimento della proposta Mezzo miliardo di Euro per favorire il rinnovo e il refitting della flotta italiana...

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

l’Assessore ai lavori pubblici Alessandra Clemente, l’Assessore alla  Viabilità Marco Gaudini e il Presidente della Municipalità 5 Paolo De Luca hanno presenziato  all’avvio del cantiere in Via Giacinto Gigante  dove sono partiti i lavori per la manutenzione...

“Pasca e Nnatale”

“Pasca e Nnatale”

Doppo n’anno nun se vede ancora na…risurrezzione Ce sta na bella puisia cu ’stu titulo scritta ‘a Eduardo De Filippo. M’è vvenuta a mmente penzanno a cchesta nosta siconna Pasca d’ ’o Covizzoico, l’epuca d’ ’o virusse c’ ’a curona, ancora cchiù munarchico ‘a quanno è...

Violenza sulle donne, il segnale di sos

Violenza sulle donne, il segnale di sos

di Cinzia Rosaria Baldi * #SignalForHelp: l’hashtag indica il pericolo di violenza Sembra quasi un saluto, le quattro dita aperte verso l’alto con il pollice della mano piegato verso il palmo, poi di seguito le quattro dita si chiudono: è il segnale in codice per...

Vomero, controlli e sanzioni nelle zone della movida

Vomero, controlli e sanzioni nelle zone della movida

Lo scorso fine settimana gli agenti del Commissariato Vomero, i militari dell’Arma dei Carabinieri e del Comando Provinciale della Guardia di Finanza e gli agenti della Polizia Metropolitana, con il supporto degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Campania e...

Biglietti Unico, la protesta di Giraservice

Biglietti Unico, la protesta di Giraservice

Continua la protesta dei lavoratori Giraservice che ieri hanno manifestato sotto la sede della Regione a Palazzo Santa Lucia contro la decisione del Consorzio Unico Campania di rescindere dal prossimo primo aprile il contratto con la loro società, da oltre 25 anni...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te