Da Cagliari – Juve a Inter – Juve con Orsato: l’analisi scientifica di quattro partite simbolo degli errori arbitrali dell’ultimo Campionato nel volume “Campionato di Calcio e Stato di Diritto” (Editoriale Scientifica) a cura di Guido Clemente di San Luca, professore ordinario di Diritto Amministrativo all’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli.

Guido Clemente di San Luca
Guido Clemente di San Luca

Sono numerose e documentate le decisioni arbitrali illegittime alla base della vittoria della Juventus del Campionato di Calcio di Serie A 2017-2018: questa la tesi, con tanto di dimostrazioni giuridiche, contenuta nel lavoro collettaneo di un gruppo di autorevoli giuristi (dal magistrato Catello Maresca al penalista Giuliano Balbi) che analizza i più significativi profili di illegittimità nello svolgimento dell’ultimo campionato di calcio.

Il fenomeno calcio ha assunto una enorme rilevanza sociale ed economica – spiega Guido Clemente di San Luca – ed il suo svolgersi presenta problemi che hanno evidenti riflessi giuridici: questi vanno analizzati con serietà, anche perché rappresentano un prezioso indicatore di quel che sta accadendo in generale nella società e nelle istituzioni”.

La presentazione del libro, in anteprima nazionale sarà venerdì 23 Novembre alle ore 15.30,  all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. interverranno: Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, Filippo Patroni Griffi, presidente del Consiglio di Stato, Amerigo Restucci, già Rettore dell’Università IUAV di Venezia e Maurizio De Giovanni, autore di numerosi libri anche di ispirazione calcistica.

“Nel volume, tra le altre cose, viene effettuata ‘la ricognizione delle norme regolamentari che sovrintendono al gioco (Regolamento del gioco del calcioProtocollo VAR)’, soffermandosi analiticamente sulla loro morfologia giuridica per verificare criticamente la loro concreta applicazione da parte degli arbitri, in esercizio talvolta di attività più o meno vincolata, talaltra di attività caratterizzata da discrezionalità tecnica. L’esame, facilitato da tavole esplicative comprensibili anche da chi di diritto non s’intende, dimostra la illegittimità delle decisioni scrutinate, e si conclude avanzando il dubbio sulla liceità dei comportamenti assunti da alcuni arbitri, dubbio che risulta non infondato in base alla dimostrazione della palese ed inspiegabile illegittimità delle loro scelte.
Come anticipato vengono specificamente analizzate quattro partite esemplari dello scorso campionato da Cagliari – Juve a Inter – Juve con Orsato. Nel dettaglio : Cagliari-Juventus (6 gennaio 2018), Fiorentina-Juventus (9 febbraio 2018), Lazio-Juventus (4 marzo 2018) e Inter-Juventus (28 aprile 2018), con la dimostrazione giuridicamente scientifica che un corretto utilizzo del VAR avrebbe potuto sovvertire l’esito di quelle partite e quindi dell’intero campionato”.

Ad aprire la riflessione su Calcio e diritto: il rispetto delle regole nell’era del VAR saranno cinque Rettori delle Università Campane: Lucio d’Alessandro,Rettore dell’Università di Napoli Suor Orsola Benincasa, Alberto Carotenuto,Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Parthenope, Filippo De Rossi, Rettore dell’Università degli Studi del Sannio,Gaetano Manfredi, Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II,Giuseppe Paolisso, Rettore dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli. Per discutere di “Libertà d’informazione e diritto ad essere informati nel racconto del calcio”, che è uno dei temi specifici affrontati nel libro, ci sarà l’intervento del giornalista Paolo Chiariello, direttore di Juorno.it, che ha seguito per Sky TG 24 e Sky Sport il processo ordinario di Calciopoli.

Saranno presenti, insieme con il curatore del volume, Guido Clemente di San Luca, gli altri autori dei saggi contenuti nel libro: Giuliano Balbi, Roberto Barbieri, Claudio Botti, Vittorio Dini, Catello Maresca, Silver Mele, Francesco Pinto, Angelo Scala, Guido Trombetti, Carlo Venditti.