Il caso. La denuncia del Movimento Neoborbonico

“Correggete quell’app che offende (e danneggia) Napoli. O disinstalliamola…”.

Il Movimento Neoborbonico ha inviato ai responsabili dell’app Google Trips per viaggi e turismo “Google Trips” la richiesta di rimuovere le informazioni su Napoli.

Infatti, nella scheda relativa alla città alla sezione “come spostarsi, a piedi e in bicicletta”, nelle cinque righe di indicazioni è scritto che il Centro storico di Napoli “è ideale da visitare a piedi ma è consigliabile nascondere portafogli, gioielli e telecamere, soprattutto di notte”. Non risultano indicazioni simili per altre città italiane (ad esempio Milano, Roma e Torino). Si tratta dei soliti luoghi comuni beceri frutto di antichi preconcetti che danneggiano l’immagine dell’ex capitale del Sud ma anche la sua economia considerato l’alto numero di persone che utilizzano l’app.

app antinapoletana Google Trips

Nessuno nega che a Napoli, come in tutte le grandi città del mondo, si verifichino furti – sostiene il Movimento Neoborbonico – ma le ultime statistiche ufficiali del Ministero dell’Interno (inviate a “Google Trips”) dimostrano che si tratta di numeri di gran lunga inferiori a quelli delle altre città italiane: 6610 i furti su 100.000 persone a Milano, 4982 a Torino, 4655 a Roma, 3308 a Napoli”.

Nel caso la società responsabile non proceda rapidamente alle opportune modifiche, il Movimento Neoborbonico ha invitato quanti amano la città di Napoli in Italia e all’estero a disinstallare l’applicazione.