Benitez: “Ancelotti è l’uomo giusto per riportare Napoli al successo”

da | Nov 16, 2018 | Calcio Napoli | 0 commenti

Rafa Benitez, l’ultimo allenatore che è riuscito a portare un titolo a Napoli, è intervenuto nella trasmissione radiofonica di Walter De Maggio sulle frequenze di Kiss Kiss Napoli

Rafa Benitez ex allenatore del Napoli, ultimo a portare titoli in casa azzurra e attuale allenatore del Newcastle, è stato ospite telefonico nella trasmissione di Walter De Maggio sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli.

Rafa qual’è la differenza tra calcio italiano e quello inglese?
“La differenza è la fisicità , qui gli arbitri fischiano in modo diverso, permettono il contatto più forte. Tatticamente l’Italia è stata sempre più avanti, però adesso con tanti allenatori stranieri, sembra che anche qui il calcio sta cambiando un po’”.

Ancelotti può essere l’uomo giusto per riportare Napoli al successo?
“Ancelotti ha l’esperienza per far bene, lavora con tutta la rosa e con la città che li spinge, può veramente far bene anche se di là c’è la Juve che è molto forte, quindi per vincere devi essere regolare tutto l’anno, l’abbiamo visto già con Sarri che ha fatto molto bene. La Juve è davanti ma il campionato è lungo”.

Koulibaly è il più forte al mondo?
“Penso di sì, quando abbiamo preso lui, Albiol, Callejon e Higuain avevano esperienza, mentre lui era giovane e veniva da un altro campionato, affrontava attaccanti italiani e non era facile, è cresciuto con noi e sicuramente farà ancora meglio con Ancelotti”.

Il Napoli è nel girone della morte in Champions League. Se riuscisse ad eliminare Liverpool o PSG avrebbe fatto qualcosa di eccezionale?
“Sicuro. Noi facemmo 12 punti e non ci qualificammo, ora con 6 è avanti a tutti. È un girone difficilissimo, il Liverpool è una squadra molto forte e non hanno perso ancora in campionato, il PSG che sappiamo il loro potenziale e anche la Stella Rossa ha giovani di qualità. Sicuramente può essere un’impresa”.

Tu contro Ancelotti hai vinto una Champions. Non te l’ha mai perdonata?
“Si però due anni dopo hanno vinto loro, parliamo di un allenatore che ha vinto tanto in ogni Paese che è stato, però è sicuro che si ricordi quella finale come anche io ricordo l’altra, io con lui ho un buon rapporto”.

Juve distratta dalla Champions può essere l’anno buono per il Napoli?
“Io credo di sì, giocatori e tifosi ci credono, l’anno scorso ci sono andati vicino. Penso che quello che fa Carlo, il cambiare molti giocatori, alla lunga li fa essere più forti e in un campionato lungo questo sarà importante”.

La giocata famosa di Insigne per il taglio di Callejon?
“Callejon riesce a fare un movimento dietro la difesa benissimo, sono giocatori che si intendono alla grande. Con i miei esterni qui guardiamo i movimenti di Insigne o di Callejon perchè tutti conoscono il loro movimento, ma loro continuano a farlo e a riuscirci”.

Il nuovo ruolo per Insigne ti convince?
“Lui ha velocità ma anche resistenza, oltre all’assist o il tiro e quindi può correre per tutta la partita. Può ricoprire varie posizioni, infatti stiamo vedendo come sta segnando di più in questa”.

Pensi mai a un tuo ritorno, magari da dirigente?
“No, ti dico che sono ancora giovane e vorrei continuare ancora ad allenare. Però qui spiego tante volte alla gente delle bellezze di Napoli, diciamo che faccio un po’ da guida turistica di Napoli”.

Mertens centravanti?
“Lui è intelligente e ha una mentalità vincente, vuole fare sempre gol. Quando col mio staff guardiamo le partite siamo contenti di vedere lui, Insigne, Callejon, Kouly, Ghoulam che ora torna, noi seguiamo la squadra e vogliamo il meglio per loro”.

Questo Napoli ha l’anima di Benitez?
“No, quando noi siamo arrivati, Mazzarri aveva fatto bene, noi provammo a fare un Napoli più internazionale come diceva Aurelio. Con Ancelotti a Nyon abbiamo parlato anche di giocare bene e di vincere, ma chi gioca bene ha più possibilità di vincere. Il Napoli deve continuare così con continuità, non è facile, ma ha la mentalità giusta per vincere adesso”.

Sarri può ripetere, quanto di buono fatto in Italia, in questa nuova esperienza? Può vincere subito la Premier?
“Sta facendo molto bene, il problema della Premier è che le prime tre non hanno ancora perso, quindi significa che c’è grande differenza con le altre. È difficile dire chi arriverà in fondo, secondo me il City forse è la più forte, ma anche le altre hanno qualità e io ti dico che anche lui ha la possibilità di vincere”.

Rafa hai vinto di tutto ma la notte di Doha ha un sapore particolare?
“Il calcio a Napoli si sente diversamente, giocare una gara di quel livello contro la Juve con la rivalità che c’è, la ricordi sempre più delle altre”.

Due vittorie per l’Europa che conta

Due vittorie per l’Europa che conta

Il lavoro di Gattuso, nonostante difficoltà e critiche, ha aperto il ciclo del Napoli che verrà C’è un proverbio napoletano che recita testualmente “Chi fraveca e sfraveca nun perde maie tiempo”. Cioè, chi costruisce e poi si trova a dover abbattere quello costruito,...

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l'Udinese, al Maradona finisce 5-1, azzurri al secondo posto in attesa delle sfide di domani. Il Napoli strapazza l'Udinese - Dopo essersi insediati in zona Champions, gli azzurri cercano di consolidare la posizione in classifica, Gattuso schiera...

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions, ottima prestazione degli azzurri che risolvono la pratica nei primi 15 minuti, poi in fase di gestione sfiorano il terzo gol in più di dieci occasioni. Il Napoli doma il toro, gli azzurri riescono a spuntarla con la...

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, Lazio battuta 5-2, in gol Insigne, Politano, Insigne, Mertens e Osimhen, per gli ospiti in gol Immobile e Milinkovic Savic. Manita del Napoli - Il Napoli deve provarci a tutti i costi, davanti frenano un pò tutte tranne la Juventus, ma la Lazio è...

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Notte di stelle a Fuorigrotta tra Napoli e Inter. E di paradossi strani per Conte e Gattuso i loro allenatori, dalle stelle alle stalle in due mesi. Tra i paradossi del calcio di questa stagione a dir poco strana c'è il fatto che l'uscita dell’inter dalla Champions...

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions, sconfitta la Sampdoria grazie ai gol di Fabian Ruiz ed Osimhen nel finale. Il Napoli riprende la marcia verso la Champions League, dopo la prestazione di mercoledì contro la Juventus, dove per la squadra partenopea è...

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all'Allianz Stadium, due dormite difensive regalano il doppio vantaggio ai bianconeri, nel finale accorcia su rigore Insigne ma non basta. Giallo allo stadium, dov'è finita la sala VAR? Allianz Stadium - In scena il tanto tormentato e...

Una panchina per tre

Una panchina per tre

Giorni di valutazioni, di contatti e di futuro. Il Napoli squadra è fermo, causa sosta Nazionale, il Napoli dirigenziale è attivo, molto attivo. Il primo nodo da sciogliere è quello dell’allenatore. Molti, troppi (alcuni davvero fantasiosi) i nomi venuti fuori in...

Questa volta benedette Nazionali!

Questa volta benedette Nazionali!

Sono tornati tutti gasati gli azzurri prestati alle rappresentative delle loro patrie Questa volta De Laurentiis e Gattuso non possono lamentarsi. Le altre volte lo hanno sempre fatto, soprattutto il presidente, e avevano le loro sacrosante ragioni. Ma ora...

Il Napoli è ora equilibrato

Il Napoli è ora equilibrato

Dopo le due vittorie in trasferta, servono conferme nelle ultime 11 partite Diversamente da De Laurentiis, Gattuso mi ha subito ispirato simpatia e, da allenatore, fiducia. Non solo per la Coppa Italia vinta ma per la brutta gatta da pelare che s’era preso succedendo...

Ma Gattuso era così scarso?

Ma Gattuso era così scarso?

Non è Rinus Michael’s, Cruyff o Fergusson ma è un tecnico completo ed affidabile Sembra proprio che il Napoli si sia svegliato dal letargo invernale con relative amnesie di gioco. L’arrivo ormai imminente della primavera preoccupava i tifosi soprattutto per il...

Ritorna Lozano, l’ultimo gioiello

Ritorna Lozano, l’ultimo gioiello

È pronto a ripartire ma la sua assenza, che è durata ormai più di un mese, è stranamente passata sotto silenzio rispetto a quelle di Osimhen e di Mertens. Eppure Hirving Lozano, al momento dell’infortunio, era il vero goleador del Napoli, il valore aggiunto di una...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te