Ancelotti è un grande allenatore, con lui mi trovo benissimo, è tranquillo, vicino ai giocatori. Si arrabbia raramente, ma in campo sono spesso vicino alla sua zona e quando lo fa… è pericoloso (sorride). Lottare per lo scudetto con il Napoli più che una pressione, è un privilegio. Vogliamo provare a vincere: l’anno scorso i ragazzi ci sono andati vicinissimi. La Juventus ha uno squadrone, è vero, sarà dura, ma proveremo ad essere in corsa fino alla fine”.

Così il centrocampista azzurro Fabian Ruiz nel corso di una lunga intervista-racconto sulla squadra, la città, le aspirazioni, ai microfoni della radio spagnola Onda Cero.

Lo spagnolo ha confermato alcune voci che circolavano sul suggerimento del suo acquisto da parte del Napoli: “Sì, è vero devo ringraziare la fidanzata di Davide, il figlio di Ancelotti, una ragazza di Siviglia che conobbe a Madrid per aver consigliato il mio acquisto al mister. Quando Davide le faceva visita andava allo stadio a vedere le partite del Betis e del Siviglia. In quelle occasioni mi ha visto giocare…”

E in merito al commento del giornalista sull’alta cifra investita per l’acquisto, dapprima parsa estremamente esosa e ora, dopo le prestazioni in campo del giocatore, quasi minima Ruiz ha affermato quindi: “All’inizio pensi che sei costato tanto nonostante la tua giovane età e devi dimostrare il tuo valore… Col tempo, per fortuna, ho iniziato a giocare e ora sento che la gente è al mio fianco, che mi sostiene, che si fida di me”.