Col Psg si può anche pareggiare

da | Nov 6, 2018 | Calcio Napoli | 0 commenti

Il punto. Per superare il girone della Champions League, agli azzurri potrebbe bastare pareggiare con i francesi

Torna la Champions. San Paolo gremito come non accade da tempo, per una notte che può fare la storia del Napoli in Europa. Il 5-1 contro l’Empoli non ha esaltato né pubblico né Ancelotti che s’è arrabbiato e ha messo la squadra in guardia: “L’Empoli ha giocato meglio di noi, ma le difficoltà del secondo tempo ci hanno fatto capire cosa dovremo evitare martedì. Meglio così perché siamo stati avvertiti per tempo”. La vittoria, comunque, è servita a consolidare la classifica e a preparare con massima attenzione la partita della stagione per Ancelotti e gli azzurri. Partita da dentro o fuori contro il Psg. Sfida crudele e decisiva. Nel girone della morte il Napoli è secondo (5 punti), in testa c’è il Liverpool (6 punti) mentre il Psg è terzo (4 punti). Fuori gioco la Stella Rossa con l’unico punto conquistato proprio contro il Napoli. Il Napoli ha fatto quasi il massimo, è ancora imbattuto ma gli mancano i due punti di Belgrado riscattati parzialmente dalla vittoria contro il Liverpool e dalla superlativa prestazione al Parco dei Principi con vittoria sfumata in pieno recupero.

Ambizioni rilanciate e speranze autorizzate per gli azzurri, visto quello che hanno saputo fare contro due delle corazzate europee. Domani sera, però, serve l’impresa, serve un solo risultato, la vittoria, per centrare al 99% la qualificazione agli ottavi di finale di Champions. Basta anche pareggiare e si rimarrebbe un punto avanti al Psg ma si dovrebbe sperare in un risultato positivo del Liverpool a Parigi, cosa non impossibile… Però come dice l’adagio “Chi fa da sé…”. Meglio allora contare solo sulle proprie forze. Sembrava un girone impossibile alla vigilia e, quello di Parigi, un match con poche speranze contro una squadra che in campionato ha vinto 12 volte su 12 con un media gol di oltre tre reti a partita. Invece Ancelotti rimescolando uomini e modulo è andato a Parigi senza timore, andando in difficoltà nei primi minuti di entrambi i tempi ma poi riuscendo a riprendere gara e campo, dando dimostrazione di coraggio, forza e concretezza.

Cosa dovrà fare il Napoli al San Paolo per stendere il miliardario Psg? Dovrà superarsi in tutto e per tutto perché i francesi scenderanno al San Paolo col solo scopo di vincere e non risparmieranno energie di alcun genere pur di centrare il risultato e operare il sorpasso. Giocare come a Parigi, dunque, potrebbe non bastare se i francesi metteranno le marce alte, forti di una “rosa” preponderante di giocatori, con un centrocampo ricchissimo e attaccanti in grado di decidere da soli la partita e soprattutto sapendo bene quello che il Napoli può fare. Dopo l’Empoli bisognerà vedere come gireranno le gambe degli azzurri ma soprattutto che testa avranno nell’affrontare una squadra in grado di fare l’impresa al San Paolo. Avranno il brac cino corto per l’importanza della gara, si faranno sopraffare dall’ansia di prestazione o sapranno mantenere calma e nervi saldi senza soggezione alcuna? Tuchel attaccherà, ma questa volta tenendo ben solida la difesa e compatte le due linee in fase di non possesso, con un centrocampo tecnico e propositivo che però non lascerà campo alle ripartenze e alle giocate degli azzurri.

Chi sarà per il Napoli l’osservato speciale? Di Maria, Rabiot, Mbappè, Cavani o Neymar? Ancelotti confermerà l’undici del Parco dei Principi o escogiterà qualche altra soluzione per “incartare” per la seconda volta il tedesco Tuchel? Interrogativi leciti e intriganti per una partita da vivere tutta d’un fiato, dove sarà intrigante capire dove agiranno Insigne, Mertens e Fabian Ruiz o Hamsik. È gara da tripla e quel che è certo è che gli azzurri dovranno buttare cuore e coraggio oltre l’ostacolo. Ci vorrà orgoglio ed una squadra super con una difesa compatta e concentrata, un centrocampo disposto alla “guerra” con pressing costante e gioco d’anticipo.

Soprattutto ci vorranno giocatori che non dovranno sbagliare l’ultimo tocco come troppo spesso accade agli azzurri. Ci vorrà tutto questo e potrebbe non bastare contro il Psg delle stelle milionarie. Ci vorrà il cuore del “vecchio” San Paolo, chiamato ancora una volta ad essere il dodicesimo giocatore in grado di fare l’ennesimo “miracolo” prima di ritornare, testa e piedi, a riprendere la corsa in campionato. Con la speranza di non dover rimpiangere il pareggio di Belgrado. Vamos a matar il toro francese.

Due vittorie per l’Europa che conta

Due vittorie per l’Europa che conta

Il lavoro di Gattuso, nonostante difficoltà e critiche, ha aperto il ciclo del Napoli che verrà C’è un proverbio napoletano che recita testualmente “Chi fraveca e sfraveca nun perde maie tiempo”. Cioè, chi costruisce e poi si trova a dover abbattere quello costruito,...

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l'Udinese, al Maradona finisce 5-1, azzurri al secondo posto in attesa delle sfide di domani. Il Napoli strapazza l'Udinese - Dopo essersi insediati in zona Champions, gli azzurri cercano di consolidare la posizione in classifica, Gattuso schiera...

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions, ottima prestazione degli azzurri che risolvono la pratica nei primi 15 minuti, poi in fase di gestione sfiorano il terzo gol in più di dieci occasioni. Il Napoli doma il toro, gli azzurri riescono a spuntarla con la...

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, Lazio battuta 5-2, in gol Insigne, Politano, Insigne, Mertens e Osimhen, per gli ospiti in gol Immobile e Milinkovic Savic. Manita del Napoli - Il Napoli deve provarci a tutti i costi, davanti frenano un pò tutte tranne la Juventus, ma la Lazio è...

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Notte di stelle a Fuorigrotta tra Napoli e Inter. E di paradossi strani per Conte e Gattuso i loro allenatori, dalle stelle alle stalle in due mesi. Tra i paradossi del calcio di questa stagione a dir poco strana c'è il fatto che l'uscita dell’inter dalla Champions...

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions, sconfitta la Sampdoria grazie ai gol di Fabian Ruiz ed Osimhen nel finale. Il Napoli riprende la marcia verso la Champions League, dopo la prestazione di mercoledì contro la Juventus, dove per la squadra partenopea è...

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all'Allianz Stadium, due dormite difensive regalano il doppio vantaggio ai bianconeri, nel finale accorcia su rigore Insigne ma non basta. Giallo allo stadium, dov'è finita la sala VAR? Allianz Stadium - In scena il tanto tormentato e...

Una panchina per tre

Una panchina per tre

Giorni di valutazioni, di contatti e di futuro. Il Napoli squadra è fermo, causa sosta Nazionale, il Napoli dirigenziale è attivo, molto attivo. Il primo nodo da sciogliere è quello dell’allenatore. Molti, troppi (alcuni davvero fantasiosi) i nomi venuti fuori in...

Questa volta benedette Nazionali!

Questa volta benedette Nazionali!

Sono tornati tutti gasati gli azzurri prestati alle rappresentative delle loro patrie Questa volta De Laurentiis e Gattuso non possono lamentarsi. Le altre volte lo hanno sempre fatto, soprattutto il presidente, e avevano le loro sacrosante ragioni. Ma ora...

Il Napoli è ora equilibrato

Il Napoli è ora equilibrato

Dopo le due vittorie in trasferta, servono conferme nelle ultime 11 partite Diversamente da De Laurentiis, Gattuso mi ha subito ispirato simpatia e, da allenatore, fiducia. Non solo per la Coppa Italia vinta ma per la brutta gatta da pelare che s’era preso succedendo...

Ma Gattuso era così scarso?

Ma Gattuso era così scarso?

Non è Rinus Michael’s, Cruyff o Fergusson ma è un tecnico completo ed affidabile Sembra proprio che il Napoli si sia svegliato dal letargo invernale con relative amnesie di gioco. L’arrivo ormai imminente della primavera preoccupava i tifosi soprattutto per il...

Ritorna Lozano, l’ultimo gioiello

Ritorna Lozano, l’ultimo gioiello

È pronto a ripartire ma la sua assenza, che è durata ormai più di un mese, è stranamente passata sotto silenzio rispetto a quelle di Osimhen e di Mertens. Eppure Hirving Lozano, al momento dell’infortunio, era il vero goleador del Napoli, il valore aggiunto di una...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te