Corsa contro il tempo per salvare il piccolo Alessandro: l’iniziativa a Napoli

da | Ott 26, 2018 | Cronaca | 0 commenti

Appuntamento sabato 27 ottobre dalle 9 alle 19 in piazza Trieste e Trento per l’evento organizzato dall’Admo

Da tutte le regioni è partita la gara di solidarietà per cercare il donatore di midollo osseo compatibile per il piccolo Alessandro Maria Montresor, il bimbo di 19 mesi affetto da Linfoistiocitosi emofagocitica, una malattia rara che in assenza di donatore idoneo, non gli lascerebbe alcuna speranza di vita. L’appello era stato lanciato qualche giorno fa sui media dai genitori Cristiana Console, napoletana e Paolo Montresor, veneto, risiedenti a Londra. Secondo quanto dichiarato dai medici è necessario trovare il midollo compatibile entro 5 settimane, ovvero entro il prossimo 30 novembre.

Una corsa corso il tempo che ha dato l’avvio a molteplici iniziative pubbliche e private per aiutare il piccolo Alessandro.
L’ADMO ( associazione donatori midollo osseo) poi si è subito mobilitata organizzando diversi eventi in tutta Italia.

Anche Napoli aderisce e partecipa all’appello rivolto a persone dai 18 ai 35 anni con un peso superiore ai 50 chili.

L’appuntamento è per sabato 27 ottobre, in piazza Trieste e Trento dalle 9 alle 19 dove, a chi aderirà, verrà fatto un prelievo a mezzo tampone salivare necessario alla tipizzazione.

Di seguito alcuni accorgimenti utili per prepararsi correttamente al prelievo:

  • evitare nelle ore precedenti l’assunzione di caramelle, bevande zuccherate, caffè, tè, colluttori, sciroppi, farmaci effervescenti;
  • evitare di fumare;
  • fare il test non prima che siano trascorsi almeno 30 minuti dall’introduzione in bocca di qualunque sostanza;
  • lavarsi i denti e fare quindi il test con la bocca pulita.

Secondo quanto si apprende da una comunicazione del Centro Nazionale Trapianti, del Centro Nazionale Sangue e del registro nazionale italiano Ibmdr sarebbe stata trovata una sacca con staminali da sangue del cordone ombelicale che potrebbe essere compatibile ma, come dichiarato dal padre del piccolo Alessandro all’Ansa non c’è ancora certezza che sia possibile usarla per salvare la vita a suo figlio: “Abbiamo saputo anche noi dalla stampa della possibilità di una sacca, non abbiamo parlato con nessuno dall’Italia  e da quello che ci hanno detto qui però non c’è certezza sulla compatibilità finché non vengono fatti altri esami, che immagino saranno effettuati. È importante che chi può continui a iscriversi ai registri dei donatori di midollo, non lo dico per mio figlio ma per tutti i pazienti che sono in attesa. Chi diventa donatore lo fa per tutti i malati”.

 

 

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Vomero, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Alessandro Scarlatti, sono stati avvicinati da un addetto alla vigilanza di un negozio di abbigliamento il quale ha raccontato che, poco prima,...

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Dieci anni trascorsi mettendo al centro le storie, i volti, le esperienze e i bisogni delle persone a ridotta mobilità e con disabilità. L'impegno del Gruppo FS su questo fronte si è concretizzato anche grazie alle Sale Blu di Rete Ferroviaria Italiana, un servizio di...

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Agenti della polizia locale dell’unità di San Lorenzo, coadiuvati dagli operai della Napoli Servizi, sono intervenuti in vico grotta della Marra, a due passi dalla Curia di Napoli, rimuovendo 65 paletti installati abusivamente da ignoti sul suolo pubblico. “Il nostro...

“Reggimento Immortale” in Italia, domani la marcia on line

“Reggimento Immortale” in Italia, domani la marcia on line

Nelle difficili condizioni della Pandemia Globale, la processione "Reggimento Immortale" in Italia è stata organizzata in un formato online. I coordinatori dei Reggimenti Immortali delle 16 città italiane di Roma, Milano, Napoli, Bari, Genova, Verona, Bologna, Udine,...

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

I militari della Stazione Carabinieri di Monteruscello, in esito a una perquisizione delegata dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Palermo a seguito di una denuncia sporta dai genitori di un minore presso la Stazione di Palermo Borgo Nuovo, hanno tratto in...

Napoli, piazza Amedeo: tenta una rapina. Fermato

Napoli, piazza Amedeo: tenta una rapina. Fermato

Martedì scorso gli agenti del Commissariato San Ferdinando, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti all’interno della stazione metropolitana di piazza Amedeo per la segnalazione di una tentata rapina commessa da un uomo armato di un coccio di...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te