Bronzo per Hi-Performance Italia nella prima gara a Shangai

da | Ott 13, 2018 | Sport | 0 commenti

Mondiale X-Cat, Giuseppe Schiano all’esordio sale sul podio al termine di una gara emozionante a Shangai

            Inizia nel modo migliore la trasferta cinese per il team Hi-Performance Italia della famiglia Schiano. La barca con i colori Mercury, infatti, nella prima gara disputata oggi a Shangai ha conquistato il terzo gradino del podio al termine di una corsa emozionate. A bordo c’era il francese Francois Pinelli insieme al giovane Giuseppe Schiano, già campione del mondo Class V1 nel 2015, che era all’esordio in gara in questa categoria.

Dopo il quinto tempo nelle prove libere e il sesto nella Pole Position, Hi-Performance Italia ha disputato una gara magistrale riuscendo in partenza a risalire due posizioni fino al quarto posto, lottando fianco a fianco con gli scafi 222Offshore e Swecat. Proprio quest’ultimo alla virata di una boa del primo giro ha colpito sulla fiancata lo scafo timonato da Giuseppe Schiano procurando un danno notevole ma questo non ha impedito alla barca di proseguire la gara. La corsa è stata interrotta a metà per un incidente e la bandiera rossa ha permesso al team, che era in quarta posizione, di approfittare di una seconda partenza per guadagnare ulteriori posizioni superando anche la barca Abu Dhabi e conquistando per un tratto la testa della corsa. Il risultato finale è un terzo posto di grande prestigio, con il miglior tempo sul giro e la velocità massima più alta registrata in gara a conferma dell’ottimo lavoro anche dei tecnici nella preparazione dello scafo, coordinati da Rosario e Antonio Schiano.

            “Ho provato una fortissima emozione – ha spiegato a fine gara Giuseppe Schiano -. Non nascondo che ho anche pianto, perché correre in questo circuito, che rappresenta la vera Formula 1 del mare con i piloti più abili ed esperti al mondo, è già un grande successo. Riuscire nella prima gara ufficiale a prendere la testa della corsa e chiudere sul podio è un risultato unico che mi riempie di gioia e mi dà la spinta per migliorarmi ancora e cercare di portare questa barca, che si è dimostrata molto performante, ai massimi livelli. Magari già nella gara di domani, per la quale stiamo lavorando per riparare il danno subìto oggi”.

            Nella stessa gara Rosario Schiano, fratello di Giuseppe, al primo anno da pilota iniziato subito dal circuito più competitivo, ha affiancato il pilota veneto Andrea Comello sulla barca iberica Viniexport ottenendo un buon nono posto.

Nuoto, domani e giovedì l’ultimo match di Isl a Napoli

Nuoto, domani e giovedì l’ultimo match di Isl a Napoli

In vasca Iron, Dc Trident, Tokyo, New York. In palio gli ultimi due pass per i playoff di Eindhoven   Undici match e quaranta giorni di sfide tra i più grandi nuotatori del mondo nella piscina Scandone con record mondiali continentali e nazionali. Sfide all'ultimo...

Napoli Cup, il grande tennis torna in città

Napoli Cup, il grande tennis torna in città

Dopo cinque anni di assenza, il Grande Tennis riconquista Napoli. Dal 3 al 10 ottobre prossimo il Tennis Club Napoli ospiterà la Tennis Napoli Cup, torneo internazionale inserito nel calendario del Challenger Atp Tour, che assegnerà punti per il ranking mondiale Atp e...

UFFICIALE – Nasce la Superlega, calcio nel caos

UFFICIALE – Nasce la Superlega, calcio nel caos

Nasce la Superlega, in serata sono arrivati i comunicati ufficiali dei club fondatori, Agnelli si dimette da presidente dell'Eca, dura la reazione dell'Uefa. Nasce la Superlega, in serata sono arrivati i comunicati ufficiali, i club fondatori di questa nuova...

La cattiva globalizzazione è un danno. Anche nel calcio

La cattiva globalizzazione è un danno. Anche nel calcio

C’era un tempo, neanche troppo lontano, quando per 14 anni, dal 1966 al 1980, le squadre di calcio italiane non potevano piú tesserare stranieri in quanto la Federazione di calcio, in nome di un orgoglio italiano ferito, dopo i penosi mondiali del 1966, decise di...

Ippica, Lotteria di Agnano, edizione memorabile

Ippica, Lotteria di Agnano, edizione memorabile

“È stata un'edizione del gran premio Lotteria memorabile e poco prevedibile come nelle attese, perché tanti i campioni in campo, tanti i motivi e i retroscena di una delle più belle edizioni di sempre. A parte il vincitore Zacon Gio in binomio con Telethon, i...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te