Scioperi e guasti, mezzi pubblici nel caos. Un dipendente Ctp: “Nessuno è al sicuro”

da | Ott 9, 2018 | Cronaca | 0 commenti

Trasporti. Momento nero per la Ctp, l’azienda che serve l’area metropolitana di Napoli e la provincia di Caserta: passeggeri imbufaliti

Scioperi, malori, aggressioni e disagi: il trasporto pubblico a Napoli è al collasso. In queste giornate difficili ne parliamo con un dipendente dell’azienda Ctp, azienda che serve l’area metropolitana di Napoli e la provincia di Caserta, che vuole però restare anonimo.

Può descrivere l’attuale situazione Ctp?
È quella che conosciamo tutti, e cioè che l’azienda è ad un passo dal fallimento”.

Da quanto tempo non ricevete lo stipendio?
Lo stipendio ora arretrato è quello di settembre, che ci hanno detto percepiremo agli inizi di novembre, o fine novembre forse”.

Di chi è la colpa di questa drammatica situazione dei trasporti?
La colpa è della nostra Proprietà, la Città metropolitana, che non riconosce le indicizzazioni per il risanamento aziendale”.

Quale potrebbe essere una soluzione per superare questo momento?
Non so quale possa essere la soluzione, di certo ci sono persone che hanno la responsabilità di quanto accade. In questo momento non ci sono molte alternative o ci danno i soldi oppure si va in tribunale con i libri contabili”.

Come potete continuare a lavorare in questa situazione e cosa può dirmi del parco vetture?
Continuare a lavorare in questa situazione è difficilissimo. Le vetture sono ferme per guasti e molte sono da rottamare . Trovare pezzi di ricambio e fare manutenzione non è possibile per carenza proprio di soldi, per non parlare degli stati d’animo di noi lavoratori”.

Oltre alle proteste di questi giorni avete in mente di fare altro?
Al momento non sappiamo cosa altro fare. Ci stiamo rassegnando ad uno stato di cose che non possono cambiare con il semplice desiderio di volerle cambiare. Mezzi a disposizione oggi? Nessuno, salvo davvero impegno e sacrificio da parte di tutti”.

Durante i turni di lavoro vi sentite al sicuro?
Non ci sentiamo mai sicuri sul lavoro, vuoi per la carenza di manutenzione mezzi, vuoi perché sono fatiscenti. Molte volte davvero lavoriamo con il culo per terra”.

Cosa dire alle persone ormai sempre più esasperate dal collasso del trasporto pubblico?
L’utenza purtroppo ci odia. Cosa potrei dirle? Non è colpa di noi autisti che ogni giorno viaggiamo in questo stato, non è colpa dell’autista che sta facendo il suo percorso se magari è saltata una corsa. E si aspetta anche più di un’ora sulle fermate. Non è colpa nostra, ma ora come ora li inviterei a protestare insieme a noi. Il trasporto locale è in una bara e semmai si salvasse da questo baratro direi loro di contribuire al pagamento del titolo di viaggio visto che comunque sui pulmini abusivi l’euro esce sempre. I servizi si pagano, purtroppo è così”.

Addio a Hugo Maradona, fratello di Diego: aveva 52 anni

Addio a Hugo Maradona, fratello di Diego: aveva 52 anni

È deceduto questa mattina, a poco più di un anno dalla morte di Diego Armando Maradona, avvenuta il 25 novembre 2020 a Tigre, in Argentina, anche Hugo Maradona, suo fratello. Il decesso è avvenuto per un arresto cardiaco Hugo Maradona, 52 anni, è deceduto nella sua...

Natale all’Edenlandia con Babbo Natale e i suoi aiutanti

Natale all’Edenlandia con Babbo Natale e i suoi aiutanti

Oggi, domani, il 25 e 26 dicembre,  il grande parco cittadino resterà aperto con ingresso gratuito, per un divertimento senza prezzo. Babbo Natale con i suoi aiutanti, aspetta ancora i più piccoli nella sua casetta, per la consegna della letterina e per poter scattare...

Murale di Siani, avviati i lavori. Sarà ridisegnato

Murale di Siani, avviati i lavori. Sarà ridisegnato

Sono cominciati i lavori di recupero del murale dedicato a Giancarlo Siani che si trova in via Romaniello, la strada alle spalle di piazza Leonardo al Vomero dove il giornalista del Mattino fu ucciso nel 1985. Il murale fu inaugurato nel 2016, ma in tutti questi anni...

Per un tubo rotto, 32 aule chiuse

Per un tubo rotto, 32 aule chiuse

Ancora disagi per alunni (e genitori) dopo l’allagamento al liceo Sannazaro Continuano i disagi per gli studenti (e famiglie) del prestigioso Liceo Sannazaro di via Puccini, al Vomero, dopo la rottura di una conduttura idrica del secondo piano avvenuta presumibilmente...

Il diritto al Natale dei figli di separati

Il diritto al Natale dei figli di separati

di Cinzia Rosaria Baldi * I genitori dovrebbero mettere da parte i loro problemi e regalare feste serene alla prole Il Natale è il periodo più atteso dell’anno, luci, addobbi colorati, la corsa ai regali trasmettono allegria, ma anche emozioni diverse. In particolare...

Napoli, pervenute 16597 domande per i buoni spesa 2021

Napoli, pervenute 16597 domande per i buoni spesa 2021

Sono 16597 le domande pervenute alle ore 18.00 del 7 dicembre 2021 (data di chiusura bando) per richiedere il buono spesa 2021 emesso dalla Città di Napoli in favore delle fasce più deboli. L’assessore Luca Trapanese: “È una prima importante misura che coinvolge...

Ischia, controlli green pass: due sanzioni

Ischia, controlli green pass: due sanzioni

Ad Ischia continuano i controlli green pass da parte dei Carabinieri della locale compagnia. I militari hanno effettuato diverse verifiche al porto e presso le fermate autobus presenti nell’isola. Ieri i Carabinieri della stazione dell’isola verde hanno sanzionato 2...

Bagnoli, all’ex base Nato il villaggio di Babbo Natale

Bagnoli, all’ex base Nato il villaggio di Babbo Natale

Dall’8 dicembre 2021 al 6 gennaio 2022 “Natale al Parco”. Il Parco San Laise (ex base Nato) di Bagnoli si veste di magia con i mercatini di Natale tra luci e decorazioni, con aree riservate all’intrattenimento. Tante le iniziative e gli eventi in programma, tutti...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te