Fiorenza D’Antonio sul podio di Miss Italia

da | Set 25, 2018 | Cultura&Spettacolo | 0 commenti

Il personaggio. La 21enne, Fiorenza D’Antonio, sfiora il successo al concorso e ringrazia: “Io sommersa d’amore”. Ma avrebbe meritato il primo posto

Anche quest’anno si è concluso il concorso di bellezza più seguito dagli italiani, Miss Italia 2018, trasmesso da La7 e condotto da Francesco Facchinetti e Diletta Leotta. La settantanovesima edizione ha premiato la ventiseienne marchigiana Carlotta Maggiorana, che ha ricevuto la corona direttamente da Alice Rachele Arlanch (Miss Italia 2017). Al secondo posto del podio, votata da ben il 62% degli italiani, troviamo Fiorenza D’Antonio: una giovanissima napoletana di 21 anni che con il numero 29 ha sfidato in gara le altre concorrenti, rappresentando fino alla fine di questa edizione la bellezza partenopea. Fiorenza, con i suoi capelli biondo rame e gli occhi verdi, è come un fiore che sboccia nella nostra terra, riempiendo d’orgoglio la città e i napoletani. A un soffio dalla vittoria, resta un po’ di delusione, non solo per lei, ma per tutte le persone che l’hanno sostenuta. Fiorenza si aggiudica il titolo di Miss Social e ringrazia il calore e il sostegno che ha ricevuto dagli italiani attraverso un video pubblicato sul suo profilo Facebook. Lei, vivace, coinvolgente, e con quell’energia “pepata” tipica della nostra città, personifica alla perfezione Napoli, e anche lei, come Napoli, ha un cuore “accussì grande”.

A un passo dal titolo di Miss Italia 2018, cosa hai provato ad arrivare seconda?
Sono molto contenta e pienamente soddisfatta del mio percorso, credo che la nostra Miss Italia sia perfetta per il ruolo che ora ricopre. Ho avuto la mia possibilità per farmi conoscere e quindi sono certa che questo mi aprirà nuove strade e occasioni”.

Ben il 62% degli italiani ha votato per te… una grande soddisfazione! Credi che la giuria sia stata ingiusta nel premiare l’altra concorrente?
Mi sento davvero vittoriosa, soddisfatta e sommersa d’amore. Penso che Carlotta sia una miss nell’animo. Ringrazio ancora gli italiani che mi hanno votata e che hanno creduto in me. Il regolamento è stato rispettato: il 50 % è stabilito dal televoto e il restante 50 dalla giuria, mentre in caso di pareggio comunque è la giuria a decidere”.

A una bellissima ragazza come te di certo non mancano i corteggiatori. Il tuo cuore al momento è impegnato?
Sono perdutamente innamorata, mi sento immersa nell’amore, e l’amore per me porta il nome di Fabrizio”. Ora quali sono i tuoi progetti futuri? “Non lo so ancora, mi attrae un po’ tutto. Io vengo dal mondo della moda ma sono anche coinvolta dall’idea di fare cinema. Credo nella formazione e se deciderò di fare cinema quest’anno, sicuramente mi formerò iscrivendomi a una buona scuola di recitazione. Di sicuro non voglio intraprendere la strada senza essere preparata”.

Se dovessi fare una scaletta con tutte le tue priorità, cosa metteresti ai primi tre posti?
Sicuramente integrità morale, soddisfazione personale, unita a quella emotiva. Da sempre penso che sceglierò un lavoro che mi piaccia, un lavoro che abbia il merito di farmi svegliare felice ogni mattina, un lavoro pronto a farmi scattare dal letto per cominciare la giornata con un sorriso a 32 denti.Voglio amare quello che faccio, perché l’ho sempre fatto e continuerò a farlo, senza rinunciare chiaramente alla mia felicissima vita privata. Se dovessi immaginarmi tra 10 anni, mi vedrei accanto al mio uomo insieme a tre marmocchi e al top della carriera. Ad oggi ti dico che non voglio rinunciare a nulla. Chiaramente c’è un tempo per ogni cosa, ed ora è il momento di investire nella mia carriera, senza dimenticare le cose che mi fanno stare bene, come l’amore, non solo del mio fidanzato, ma anche della mia famiglia e dei miei amici”.

Ti piacerebbe poter diventare Miss Napoli?
Mi sento davvero amata dalla mia città, così come io sono innamorata di lei. Penso di incarnare alla perfezione lo spirito napoletano, sono effervescente, accogliente e “casinara”, quindi sì! Dentro mi sento un po’ Miss Napoli, o meglio una napoletana Doc”.

Ricordate la bellissima Roberta Capua? Lei è stata l’ultima napoletana ad aver vinto il titolo di Miss Italia, divenuta poi famosa con i programmi Unomattina e Mezzogiorno in famiglia. Insomma è dal lontano 1986 che Napoli attende un nuova Miss Italia con radici partenopee.

Perché fu eretta la torre di Palasciano

Perché fu eretta la torre di Palasciano

Tra misteri e leggende Bisogna cercarla con gli occhi, percorrendo la Tangenziale, dall’altezza di Corso Malta in poi e fino a poco prima dell’imbocco della galleria di Capodimonte. Si staglia sulla sinistra e svetta nel nugolo di costruzioni che l’hanno avviluppata...

“Il  mio incontro col male”

“Il mio incontro col male”

Parlano i sacerdoti esorcisti. Squarci su un mondo misterioso Uno degli inganni del Maligno sarebbe quello di far credere che non esiste. Secondo altri Satana sarebbe una proiezione della mente per deresponsabilizzarci rispetto a comportamenti inaccettabili (la lotta...

De Maio e Lupoli tra belcanto e solidarietà

De Maio e Lupoli tra belcanto e solidarietà

ll soprano e il tenore dell’associazione Noi per Napoli impegnati in numerosi progetti artistici e sociali L’associazione Culturale Noi per Napoli, con i suoi artisti e rappresentanti, direttori artistici, il soprano Olga De Maio ed il tenore Luca Lupoli (nella foto),...

Un vademecum sulla pandemia. Emergenza o convivenza?

Un vademecum sulla pandemia. Emergenza o convivenza?

“Pandemia e Pandemie da salto di specie, emergenza o convivenza?”: in distribuzione il prezioso e quanto mai attuale e utile volume instant-book di Academ editore, con le risposte alle tante e complesse domande sull’emergenza sanitaria in corso e le gravi implicazioni...

Eventi e musica, Mooks si allarga

Eventi e musica, Mooks si allarga

Nella libreria del Vomero sarà inaugurato un piano dedicato all’intrattenimento Aprirà le porte al pubblico lunedì 19 luglio il nuovo hub del Mondadori bookstore di via Luca Giordano targato Mooks, un nuovo piano della grande libreria vomerese dedicato...

Allamentarse nunn’ abbasta  cchiu’…

Allamentarse nunn’ abbasta cchiu’…

A lengua napulitana verace va scumparenno Sempe cchiù pperzone s’allamentano pecché ’a lengua napulitana verace va scumparenno e ppecché pure cchille che ancora l’ausano spisso nu’ ssapeno scrivere manco doje righe senza piglià zarre e rrancefellune. E overamente...

Il premio Liburia a Salvio Zungri

Il premio Liburia a Salvio Zungri

La sesta edizione del prestigioso evento condotto dall’attore Gabriele Blair e dall’artista Anna Capasso Si è svolto giovedì 15 luglio, nel Chiostro della Parrocchia del S.S. Rosario ad Afragola in provincia di Napoli con inizio alle ore 19 il “Premio Liburia 2021”,...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te