jorginho, calciomercato manchster city

«Jorginho, dopo l’ultima partita con il Crotone, ha svuotato gli armadietti. Ancelotti non l’ha chiamato»

Sembra ormai prossimo l’addio di Jorginho. Il centrocampista del Napoli è richiesto fortemente dal City di Guardiola, che ha già offerto cinquanta milioni al club di De Laurentiis, per accaparrarsi i servigi dell’italo-brasiliano. L’accordo tra la società inglese e gli azzurri è vicinissimo, Guardiola è certo sia proprio Jorginho il giocatore in grado di accendere il gioco dei citizens nella stagione ventura.

Infatti, da quanto si evince dal Corriere del Mezzogiorno, l’addio era preventivato da tempo: «Jorginho, dopo l’ultima partita con il Crotone, ha svuotato gli armadietti a Castel Volturno ha salutato i suoi amici di Pozzuoli, il suo buen retiro, e ha raggiunto la Nazionale di Mancini per le partite amichevoli. È stato lo stesso centrocampista a rivelare che Ancelotti non l’ha chiamato, come invece ha fatto con altri calciatori. Segno che il tecnico di Reggiolo punta su un altro profilo. Jorginho ha il contratto in scadenza nel 2020 ma non ci sono mai stati i presupposti per prolungare l’accordo. Le sue lacrime nella gara con il Torino al San Paolo erano rivelatrici, la fine di un rapporto e l’inizio di una nuova avventura in Premier per un regista che ha vissuto anche momenti bui in azzurro».