Dai successi col Milan alla Decima col Real: Carletto vince perché è bravo e meticoloso

da | Mag 28, 2018 | Calcio Napoli | 0 commenti

Il personaggio. Il nuovo allenatore del Napoli, cresciuto con Sacchi, vanta anni di esperienza e grandi vittorie nei maggiori campionati europei

Per tutti è Carletto. A cominciare da Arrigo Sacchi che lo considera come un figlio. Carletto, che potrebbe diventare Re Carlo. Un nome che a Napoli amano un po’ tutti. Non soltanto i nostalgici dei Borboni. Carletto è stato mediano di lotta e di governo. In mezzo al campo si faceva sentire, eccome. Lo conosco da tempo. Avendolo seguito in campo e fuori.

Da secondo di Sacchi in Nazionale si fece apprezzare per la meticolosità con la quale “radiografava” i comportamenti degli azzurri in campo sia durante le partite ufficiali che in quelle di allenamento. Microfono e registratore. Poi, sbobinava et voilà ad Arrigo erano fornite preziose indicazioni su ciascun elemento: azzurrabile, azzurro a tutto tondo, azzurro in prospettiva. Meticoloso il Carletto. Con la capacità innata di fare tesoro di ogni spicciolo vissuto in campo (ricco di trionfi), immagazzinato per l’ancora lontano futuro da allenatore. Che sarebbe stato egualmente esaltante, a riempire le bacheche delle società per le quali ha lavorato. In Italia e all’estero dove ha vinto con il Chelsea, il Paris Saint Germain, il Real Madrid ed il Bayern.

Re indiscusso del cinque-nazioni (Italia compresa), un record. Ne ha fatta di strada il ragazzo semplice di Reggiolo. Sospinto da una volontà di ferro, dalla tenacia tipica della sua terra contadina. Il debutto con la Reggiana per farsi le ossa, prima volta da solo. E fu naturale il passaggio al Parma che fu del suo maestro Righetto. E fu nella terra amante del melodramma, non per nulla nello stadio risuonano le note della marcia trionfale dell’Aida, che da osservatore ebbi un dubbio sulle capacità di Ancelotti allenatore. Accadde quando scrisse sulla lista di sbarco il nome di Gianfranco Zola. Ma che cosa fai, Carletto. Il tamburino sardo non fu giudicato adatto al suo gioco. Un errore, un’omissione. Fatto sta che Zolino se ne andò al Chelsea a suonare il piano nella bella casa londinese e ad incantare con le sue giocate da “scatola magica” fino a ricevere la nomina a baronetto. Carletto, Carletto. Nel frattempo, capimmo che avendo fatto una vita da mediano non è che gli piacessero tanto i trequartisti. Salvo poi, di trovarne dovunque sia andato ad allenare. E convincerli che aspettare tra le linee non era cosa buona e giusta. Perciò ha tanto amato Arturo Vidal che a Monaco gli assicurò lotta, governo e fantasìa. L’impresa più storica fu la conquista della Decima in quella Madrid calcisticamente spocchiosa. Da porre l’accento sulla sua vendetta a danno della Juve che sconfisse ai rigori nella finale di Champions a Manchester (io c’ero). Lui che fu chiamato in casa della Madama. E che fu accolto dagli ultras (li odio tutti) al grido di: un maiale non può allenare.

E invece Carletto fece bene, non benissimo. Perdendo due campionati sul filo di lana. Il secondo nella bagnata sede di Perugia con arbitro Collina: l’uomo venuto dalla pioggia. “Per me la Juve è stata sempre una rivale”: hai capito chi ha scelto Aurelio Primo? Doppia sfida a Madama. E un consiglio per tutti. Quando vedete che il sopracciglio sinistro di Carletto s’inarca fino a diventare un triangolo quasi isoscele, bene, lasciatelo perdere. Vuol dire ch’è incavolato di brutto. Auguri, Carletto. Napoli in fin dei conti ama “il re”.

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l'Udinese, al Maradona finisce 5-1, azzurri al secondo posto in attesa delle sfide di domani. Il Napoli strapazza l'Udinese - Dopo essersi insediati in zona Champions, gli azzurri cercano di consolidare la posizione in classifica, Gattuso schiera...

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions, ottima prestazione degli azzurri che risolvono la pratica nei primi 15 minuti, poi in fase di gestione sfiorano il terzo gol in più di dieci occasioni. Il Napoli doma il toro, gli azzurri riescono a spuntarla con la...

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, Lazio battuta 5-2, in gol Insigne, Politano, Insigne, Mertens e Osimhen, per gli ospiti in gol Immobile e Milinkovic Savic. Manita del Napoli - Il Napoli deve provarci a tutti i costi, davanti frenano un pò tutte tranne la Juventus, ma la Lazio è...

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Notte di stelle a Fuorigrotta tra Napoli e Inter. E di paradossi strani per Conte e Gattuso i loro allenatori, dalle stelle alle stalle in due mesi. Tra i paradossi del calcio di questa stagione a dir poco strana c'è il fatto che l'uscita dell’inter dalla Champions...

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions, sconfitta la Sampdoria grazie ai gol di Fabian Ruiz ed Osimhen nel finale. Il Napoli riprende la marcia verso la Champions League, dopo la prestazione di mercoledì contro la Juventus, dove per la squadra partenopea è...

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all'Allianz Stadium, due dormite difensive regalano il doppio vantaggio ai bianconeri, nel finale accorcia su rigore Insigne ma non basta. Giallo allo stadium, dov'è finita la sala VAR? Allianz Stadium - In scena il tanto tormentato e...

Una panchina per tre

Una panchina per tre

Giorni di valutazioni, di contatti e di futuro. Il Napoli squadra è fermo, causa sosta Nazionale, il Napoli dirigenziale è attivo, molto attivo. Il primo nodo da sciogliere è quello dell’allenatore. Molti, troppi (alcuni davvero fantasiosi) i nomi venuti fuori in...

Questa volta benedette Nazionali!

Questa volta benedette Nazionali!

Sono tornati tutti gasati gli azzurri prestati alle rappresentative delle loro patrie Questa volta De Laurentiis e Gattuso non possono lamentarsi. Le altre volte lo hanno sempre fatto, soprattutto il presidente, e avevano le loro sacrosante ragioni. Ma ora...

Il Napoli è ora equilibrato

Il Napoli è ora equilibrato

Dopo le due vittorie in trasferta, servono conferme nelle ultime 11 partite Diversamente da De Laurentiis, Gattuso mi ha subito ispirato simpatia e, da allenatore, fiducia. Non solo per la Coppa Italia vinta ma per la brutta gatta da pelare che s’era preso succedendo...

Ma Gattuso era così scarso?

Ma Gattuso era così scarso?

Non è Rinus Michael’s, Cruyff o Fergusson ma è un tecnico completo ed affidabile Sembra proprio che il Napoli si sia svegliato dal letargo invernale con relative amnesie di gioco. L’arrivo ormai imminente della primavera preoccupava i tifosi soprattutto per il...

Ritorna Lozano, l’ultimo gioiello

Ritorna Lozano, l’ultimo gioiello

È pronto a ripartire ma la sua assenza, che è durata ormai più di un mese, è stranamente passata sotto silenzio rispetto a quelle di Osimhen e di Mertens. Eppure Hirving Lozano, al momento dell’infortunio, era il vero goleador del Napoli, il valore aggiunto di una...

Il Napoli gioca già sul mercato

Il Napoli gioca già sul mercato

Il ds Cristiano Giuntoli è al lavoro per progettare la squadra del futuro: ecco i nomi sul suo taccuino In questo particolare momento della stagione esistono due Napoli, quello che sul campo tenta di centrare l’accesso alla prossima Champions e quello che lavora per...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te