Movida Chiaia, nuovi episodi di violenza. I residenti: «Servono più controlli»

da | Mag 21, 2018 | Cronaca | 0 commenti

I baretti: nessun nesso tra violenza e movida. No alla chiusura a zone

Clima teso l’altra notte nella zona della movida di Chiaia. Da un lato uno scontro tra bande in via Bisignano ed il ferimento di un ragazzo in piazzetta Rodinò e dall’altro i baretti di via Ferrigni e vicoletto Belledonne che protestavano esponendo striscioni contro la chiusura a zone nella città di Napoli.

Ad essere stato ferito alla coscia è stato un giovane di circa 19 anni che poi è stato trasportato all’ospedale Pellegrini. Sull’episodio sono in corso gli accertamenti del caso per verificare l’effettiva dinamica dei fatti. Si tratta di uno dei diversi episodi di violenza che si sono consumati nella zona di Chiaia, a ridosso dei luoghi del divertimento notturno, per i quali i residenti chiedono l’intervento delle istituzioni e maggiori controlli.

Ma i gestori dei bar non ci stanno ad associare il loro lavoro con la violenza: «Movida non vuol dire criminalità. Abbinare le due cose è sbagliato. Le aggressioni, che condanniamo pienamente, avvengono anche quando i nostri locali chiudono. Una strada illuminata e frequentata è sicuramente più sicura visto che i ragazzi restano in giro anche quando finiamo di lavorare». L’altra questione riguarda l’ordinanza che a breve il Comune di Napoli emanerà per disciplinare i prossimi mesi. Maggiore interesse è mirato sul fine settimana dove, per ora, la chiusura è fissata alle ore 3 del mattino. Le richieste sono diverse, come ad esempio poter chiudere un’ora più tardi, ma a mettere tutti d’accordo tra i baretti è il no alla “zonizzazione”.

La nuova ordinanza, in pratica, per i gestori di Chiaia non deve prevedere differenze tra le diverse aree cittadine frequentate dai giovani. «Dobbiamo essere trattati tutti in modo uguale – dicono alcuni dei gestori dei baretti di via Ferrigni – visto che anche noi paghiamo le tasse come tutti gli altri locali. Non possiamo condividere un’ordinanza sleale che permette ai giovani di spostarsi al centro storico perché i locali chiudono più tardi. Questo comporterà che a Chiaia verrà sempre meno gente ed il nostro lavoro ne risentirà. Siamo aperti al dialogo con le istituzioni per lavorare in serenità».

Intanto i commercianti di via Ferrigni si stanno attivando per la creazione di un borgo locale e per essere attivi in merito all’iniziativa “Adotta una strada”. L’obiettivo è garantire il decoro della zona e soprattutto la corretta fruizione della movida per una migliore convivenza tra residenti, esercizi commerciali ed avventori. Per l’assessore ai giovani del Comune di Napoli, Alessandra Clemente, sarà questa una settimana fitta di impegni in cui parlerà per trovare una corretta soluzione con tutti gli “attori” della movida napoletana e con le istituzioni che fino ad oggi si sono occupate della questione.

Posillipo, in spiaggia a prendere il sole e mangiare: sanzionati

Posillipo, in spiaggia a prendere il sole e mangiare: sanzionati

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Posillipo e i Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio teso all'applicazione della normativa anti Covid-19, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in una spiaggia di via Posillipo per...

Napoli, piazza Leonardo libera dal cantiere

Napoli, piazza Leonardo libera dal cantiere

Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che da anni segue le vicende del cantiere installato in piazza Leonardo, dopo le numerose proteste e battaglie condotte con i residenti, può dare la bella notizia: finalmente le transenne sono scomparse e il...

E pperò…

E pperò…

Doppo Pasca ’o core s’arape â speranza… “Doppo Pasca, vieneme pesca”, se diceva anticamente, pe ffa capì ca ’e ccose, dopp’ ’a risurrezione, pônno sulo cagnà e nniente po’ essere comm’apprimma. E pperò…’a situazzione sanitaria nu’ ppare overamente cagnata manco doppo...

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Positive indicazioni dalla sessione plenaria svoltasi questa mattina organizzata dal Ministro Giovannini. Soddisfazione del Presidente Stefano Messina per l’accoglimento della proposta Mezzo miliardo di Euro per favorire il rinnovo e il refitting della flotta italiana...

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

l’Assessore ai lavori pubblici Alessandra Clemente, l’Assessore alla  Viabilità Marco Gaudini e il Presidente della Municipalità 5 Paolo De Luca hanno presenziato  all’avvio del cantiere in Via Giacinto Gigante  dove sono partiti i lavori per la manutenzione...

“Pasca e Nnatale”

“Pasca e Nnatale”

Doppo n’anno nun se vede ancora na…risurrezzione Ce sta na bella puisia cu ’stu titulo scritta ‘a Eduardo De Filippo. M’è vvenuta a mmente penzanno a cchesta nosta siconna Pasca d’ ’o Covizzoico, l’epuca d’ ’o virusse c’ ’a curona, ancora cchiù munarchico ‘a quanno è...

Violenza sulle donne, il segnale di sos

Violenza sulle donne, il segnale di sos

di Cinzia Rosaria Baldi * #SignalForHelp: l’hashtag indica il pericolo di violenza Sembra quasi un saluto, le quattro dita aperte verso l’alto con il pollice della mano piegato verso il palmo, poi di seguito le quattro dita si chiudono: è il segnale in codice per...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te