Festa dei Musei a Capodimonte

da | Mag 17, 2018 | Cultura&Spettacolo, Vivere Napoli | 0 commenti

Sabato 19 e 20 maggio 2018
Festa dei Musei a Capodimonte:

Notte dei musei a 1 euro con visite guidate e concerti, Buongiorno Ceramica, #Portamialparco con Save the Children, laboratori di architettura per bambini MeleProgetto, proiezione del film-documentario Magnifiche sorti Museo e Real Bosco di Capodimonte via Miano 2, Napoli.

Sabato 19 maggio, ore 10.30-13.00 #Portamialparco con Save the children: giocoleria, sport, danza, lettura, teatro Belvedere

Arti circensi e giocoleria, spazio lettura per mamme e bambini, laboratorio di teatro, giochi di sport e movimento ma anche giochi tradizionali (come la corsa con i sacchi o il tiro alla fune) e danze per promuovere stili di vita sani. Sabato 19 maggio, a partire dalle ore 10.30 il Belvedere del Museo e Real Bosco di Capodimonte sarà lo scenario per le attività ludiche #Portamialparco di Save the Children in Campania: una mattina insieme a chi voglia partecipare per conoscere le mille sfaccettature dei programmi educativi promossi da Save the Children e dai suoi partner sul territorio regionale. Partecipazione libera Per maggiori informazioni: luigi.malcangi@savethechildren.org

Sabato 19 maggio, ore 11.00 Proiezione del film Magnifiche sorti film documentario di Nicolò Bassetti Auditorium

L’Auditorium del Museo e Real Bosco di Capodimonte apre le porte sabato 19 maggio, ore 11.00 alla proiezione di Magnifiche sorti, quadri da una esposizione universale un film documentario di Nicolò Bassetti già ideatore di Sacro Gra, Leone d’Oro alla 70a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Insieme al regista interverranno Sylvain Bellenger Direttore Generale del Museo e Real Bosco di Capodimonte e Luigi Caramiello, Docente di Sociologia dell’arte e della letteratura – Università “Federico II”. L’evento è curato da Valentina Rippa e Marialuisa Firpo. Il documentario – il titolo riprende i versi leopardiani – narra la vita quotidiana di Katia, Marco, Marzia, Rafat affacciati sull’Expo di Milano, storie e racconti prima, durante e dopo i 6 mesi di esposizione universale che hanno acceso i riflettori sulla periferia milanese. La première di Magnifiche sorti si è tenuta a febbraio negli spazi della Triennale di Milano, la prossima proiezione è prevista al Maxxi a Roma. Partecipazione libera.

Sabato 19 maggio, dalle ore 19.30 alle ore 22.30 Notte dei musei

serata Pinterest, visita guidata L’arte della tavola: banchetti e reali ’serviti e concerto del M° Ruggiero Iperconnessione tra stili ed epoche, da Domenico Scarlatti a Khachaturian ingresso al museo a 1 euro

Ritorna la Notte dei musei con l’apertura serale dei musei statali un tema attualissimo “Musei iperconnessi: nuovi pubblici, nuovi approcci”. Per l’occasione sarà possibile visitare il Museo di Capodimonte, dalle ore 19.30 alle ore 22.30 (la biglietteria chiude un’ora prima) pagando un biglietto simbolico di 1 euro e ammirare le collezioni permanenti e le mostre in corso: Carta Bianca. Capodimonte Imaginaire e L’Opera si racconta: Sacra Conversazione di Konrad Witz. Un unico suggerimento: smartphone alla mano per fotografare i capolavori e poi condividersi sui social, in particolare Pinterest e Instagram. Alla serata parteciperà anche il gruppo degli Igers di Napoli. Con le foto scattate, inoltre, sarà possibile anche partecipare al contest #lamiacartabianca lanciato dal Museo e Real Bosco di Capodimonte per coinvolgere il pubblico dei visitatori, stimolando la scelta e il gusto personale tra le opere della collezione di Capodimonte, e selezionare tra loro “l’undicesimo curatore” della mostra Carta Bianca. Inoltre sabato 19 maggio, a partire dalle ore 19.30, l’apertura straordinaria serale di Capodimonte, prevista per la Notte Europea dei Musei, sarà ancora più coinvolgente grazie alla visita a tema L’arte della tavola: banchetti e reali serviti. Gianluca Puccio, storico dell’arte dei Servizi Educativi del Museo, guiderà i visitatori alla scoperta dell’arte dell’ospitalità e delle buone maniere al tempo dei Farnese e dei Borbone. Trionfi da tavola, piatti, geliere, rinfrescabicchieri e bottiglie, servizi da caffè – tutti elementi imprescindibili nella “mise en place” dei sontuosi banchetti che cardinali e sovrani facevano allestire nelle loro nobili dimore – saranno i protagonisti di un percorso che si snoderà tra la Galleria delle Cose Rare e le sale dell’Appartamento Reale, alla scoperta del più raffinato vasellame da tavola: dai servizi in maiolica di Castelli d’Abruzzo e di Urbino alle porcellane di Capodimonte e della Real Fabbrica di Napoli, fino alle terraglie della manifattura Del Vecchio. L’attività, gratuita fino ad esaurimento posti, è inclusa nel biglietto di ingresso al Museo che, in occasione della Notte dei Musei, prevede il costo simbolico di 1 euro. Per info e prenotazioni obbligatorie alla visita gratuita tel.: 081 7499130 mail: mu-cap.accoglienza.capodimonte@beniculturali.it Infine la Notte dei Musei sarà arricchita da un’offerta culturale musicale: si potrà assistere, alle sabato 19 alle ore 20.00 nel Salone Camuccini al concerto del M° Rosario Ruggiero: Iperconnessione tra stili ed epoche, da Domenico Scarlatti a Khachaturian (ingresso speciale al costo di 1 euro). Attività a cura di MusiCapodimonte.
La programmazione culturale che arricchisce la vita del Museo nel prossimo fine settimana sarà raccontata sui canali social, grazie agli hashtag #FestaDeiMusei2018 #FDM18 #NotteDeiMusei2018 #NDM18 #museitaliani: la “Festa dei Musei”, così, sarà un momento non solo di iperconnessione, ma di vera e propria condivisione.

Sabato 19 maggio, dalle ore 10.30 Domenica 20 maggio, dalle ore 10,30 Buongiorno Ceramica Cellaio

Mostra delle nuove collezioni dell’Istituto ad indirizzo raro Caselli-Real Fabbrica di Capodimonte al Cellaio nel Real Bosco di Capodimonte con una performance dal vivo dei maestri e degli allievi dell’antica scuola, mentre domenica 20 maggio (dalle ore 10.30) sempre al Cellaio Il lungo viaggio del babà: tavola rotonda con Valter Luca De Bartolomeis e Fabrizio Mangoni. Resta visitabile la mostra delle nuove collezioni dell’Istituto ad indirizzo raro Caselli-Real Fabbrica di Capodimonte

Domenica 20 maggio 2018, dalle ore 11.00 alle 12.30 Il Bosco delle Meraviglie: 

Dal belvedere del Parco di Capodimonte, appostati insieme come dei birdwatchers, i bambini sono chiamati a individuare le aree verdi ancora presenti in città, confrontandole con quelle delle antiche vedute di Napoli. Il laboratorio affronterà il tema dei parchi pubblici, del suolo naturale, del verde a terra, sui tetti e sulle facciate. Ogni bambino realizzerà un progetto di verde urbano per capire come i più piccoli desiderano vivere l’elemento naturale nello spazio urbano. Il laboratorio MeLe Progetto Il Bosco delle Meraviglie: Capodimonte, è organizzato dall’associazione Amici di Capodimonte onlus e curato dell’associazione Archipicchia!Architettura per Bambini, grazie al contributo della Fondazione Emiddio Mele, che ne sostiene interamente i costi, per assicurare la partecipazione gratuita a tutti i bambini.

Età consigliata: dagli 8 anni. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Prenotazione obbligatoria via mail a prenotazioni@amicidicapodimonte.org 081.749.91.47 (lun/ven ore 10.00/16.00)

Domenica 20 maggio, dalle ore 10.00 alle 14.00 Apertura Ottocento privato

L’appartamento ad uso privato della corte sarà aperto ogni domenica dalle ore 10.00 alle ore 14.00. Presenta ampi spazi, vista panoramica sul parco, sulla città e sul golfo di Napoli. L’accesso all’Ottocento privato è compreso nel biglietto di ingresso al Museo.

Per informazioni 081.749.91.30 oppure scrivere a mucap.accoglienza.capodimonte@beniculturali.it

“Il sangue di San Gennaro” di Sàndor Màrai

“Il sangue di San Gennaro” di Sàndor Màrai

Altro classico che ascriviamo alla letteratura di Napoli è “San Gennaro vère” dell’autore ungherese Sàndor Màrai, il cui titolo italiano risponde a “Il sangue di San Gennaro”. E lo poniamo nella letteratura di Napoli non solo perché parla con slancio di una Città, a...

Napoli, ripartono le visite guidate nella Galleria Borbonica

Napoli, ripartono le visite guidate nella Galleria Borbonica

Finalmente, dopo mesi di stop, da Venerdì 30 aprile, ripartono le visite guidate nella Galleria Borbonica.  Gli enormi spazi e le altissime volte scavate nel tufo che la caratterizzano, consentono, senza alcun rischio,  il rispetto delle misure del Piano antiCovid e...

Ninfa plebea di Domenico Rea

Ninfa plebea di Domenico Rea

La seconda recensione di un classico della letteratura napoletana ha per oggetto, ovviamente, un libro straordinario, e ci ricorda, indirettamente, le consuetudini di un “Paese straordinario”. Ove la seconda “straordinarietà” non è da intendersi positivamente....

I sentieri della musica di Paolo Isotta

I sentieri della musica di Paolo Isotta

Una lettura dei classici della cultura napoletana e meridiana Diamo avvio questa settimana ad una nuova rubrica che ha per intento quello di rendere più noti opere e/o autori ascrivibili alla letteratura napoletana. Ricordando e rileggendo, nei limiti delle nostre...

Premio Filangieri, ci siamo

Premio Filangieri, ci siamo

di Federico Marone Dalle bellezze del passato alla street art: via alla terza edizione del concorso nazionale di poesia e fotografia Premio Filangieri, via alla terza edizione del concorso nazionale di poesia e fotografia promosso dall’ente ecclesiastico “Immacolata e...

Mantenimmo pubbleco ’stu ciardino antico

Mantenimmo pubbleco ’stu ciardino antico

’A Giunta vo’ affidà ê private ’o vverde d’ ’a Villa Cummunale Doppo paricchio tiempo, ’ncopp’ê giurnale napulitane se parlaancora d’ ’aVilla Cummunale. L’urdema volta fuje quanno ’o presidente De Luca facette chiudere parche e cciardine, comme si spannere ’o virusse...

Napoli celebra il “divin poeta”

Napoli celebra il “divin poeta”

La mostra “Divina Archeologia” a settembre al Mann ricorderà i 700 anni dalla morte di Dante In tutta Italia si celebrano quest’anno i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri, il “divin poeta” reso immortale dai versi della Divina Commedia. E non solo. Anche a...

La scuola dei giusti nascosti

La lettura di questa settimana riprende il genere della narrativa con un romanzo di formazione scritto da Marcello Kalowski, “La scuola dei giusti nascosti”, pubblicato lo scorso anno dalla casa editrice Besa. Due ragazzine sono le protagoniste che animano la storia,...

Un concerto per il principe

Un concerto per il principe

Ricordo in musica, on line, per i 250 anni dalla morte di Raimondo di Sangro La pandemia sta assestando un colpo durissimo alla cultura. Ma per fortuna non tutto tace. Sabato, stasera, alle 19.30 un concerto on line aprirà le celebrazioni per i 250 anni dalla morte di...

Ecco chi ha fatto grandi i Borbone

Ecco chi ha fatto grandi i Borbone

In libreria il volume di Paolo Mastromo che ripercorre l’epoca dei progetti e delle scienze meridionali Un ritorno alla storia rappresenta la lettura di questa settimana. Il saggio I Napoletani che hanno fatto grandi i Borbone è un piacevole libro di Paolo Mastromo,...

La storia di Bagnoli in una mostra online

La storia di Bagnoli in una mostra online

Era nata per essere allestita alla Casina Pompeiana, per poi essere convertita in progetto digitale a causa del perdurare della pandemia. E la storia di un sito attraverso centinaia di documenti, come le immagini del progetto utopistico redatto dall'urbanista...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te