tifoso in coma muore, onore ai leoni di anfield, curva sud roma, facebook
Tempo di lettura: < 1 minuto

Mente il tifoso del Liverpool in coma lotta con la morte, i tifosi della Roma omaggiano
“i leoni di Anfield”.

Proprio così. Nonostante l’attacco vile degli ultras prima della partita, a Roma c’è anche chi elogia quell’aggressione improvvisa e alla gente che ha mandato in coma un tifoso padre di famiglia. Mentre Sean Cox, tifoso del Liverpool di 53 anni, si trova in coma dopo il pestaggio subito da un gruppo di tifosi giallorossi prima della partita di Champions League contro la Roma, e la moglie ha già chiesto se non sia il caso di staccare la spina al marito, c’è chi su Facebook omaggia, con tanto di retorica fascista, quei picchiatori per la bella impresa “in terra straniera”.

La pagina fb Curva Sud Roma ha infatti pubblicato una foto dei tifosi giallorossi a Liverpool con la seguente didascalia:

“c’è chi parla e giudica dietro una tastiera e chi fa i fatti in terra straniera. Onore ai leoni di Anfield!”.

C'è chi parla e giudica da dietro una tastiera e chi fa i fatti in terra straniera.Onore ai leoni di Anfield!

Pubblicato da Curva Sud Roma su mercoledì 25 aprile 2018

Ricordiamo che durante la partita di Liverpool i tifosi della Roma hanno anche esposto uno striscione che inneggiava a Daniele De Santis, condannato per la morte del tifoso napoletano Ciro Esposito. La Digos sta indagando per identificare chi ha esposto lo striscione.