Blitz dei 5 Stelle presso il Collana:
«Che fine hanno fatto i 190.000 euro stanziati?»

da | Apr 20, 2018 | Calcio Napoli, Cronaca | 0 commenti

Questa mattina c’è stato un blitz del Movimento 5 Stelle presso lo stadio Collana di Napoli, impianto sportivo chiuso da molti mesi per una serie di lungaggini burocratiche e di messa in sicurezza.

 

Entrati nel ventre della struttura vomerese la prima impressione è quella di trovarsi in un “campo di battaglia”, come ripete più volte sbalordito l’Avvocato Mauro Fusco, che da anni segue la vicenda. Su 194.000 euro di lavori appaltati, circa 149.000 occorrono per le opere edili, mentre altri 40.000 euro per la pulizia ed il giardinaggio. Dal sopralluogo risultano effettuate operazioni di sbanco della pista sotto le tribune per mettere a nudo l’impianto anti-incendio, mentre la piscina è stata soltanto puntellata e nulla è stato fatto per le palestre e per lo spogliatoio del rugby. Si evidenziano inoltre gravi lesioni strutturali in prossimità di una tribuna. Sono stati eliminati i tralicci dell’illuminazione e le due antenne – dei Carabinieri e della Telecom – sono state apposte su dei pali appositamente fissati al centro della pista.

«Sono indignato: il Collana rappresenta un impianto cruciale per la qualità della vita dei napoletani. Ci aspettiamo al più presto dei provvedimenti finalizzati al ripristino dello stadio che rappresenta anche un importante centro economico e lavorativo pe la città. Personalmente sono pronto a portare il caso in Parlamento» tuona il deputato Alessandro Amitrano (M5S), cui fa eco Maria Muscarà, Consigliere regionale campano del Movimento 5 Stelle: «Abbiamo saputo che lo stadio è fuori dalle Universiadi e i 12 milioni di euro che potevano servire per la ristrutturazione sono stati persi. Il Comune di Napoli e la Regione Campania hanno una responsabilità enorme, stante la lunghezza con cui è stata gestita la vicenda. Il nostro impegno è stato costante ed abbiamo preparato un’interrogazione in cui chiediamo al Governatore della Campania Vincenzo De Luca che fine abbiano fatto i 190.000 euro stanziati per la messa in sicurezza, considerando lo stato di degrado in cui versa l’impianto. Gli organi competenti devono farci riappropriare immediatamente del nostro bene pubblico!». Con la stessa rabbia conclude la consigliera della quinta municipalità Stefania Sannino (M5S): «Le antenne presenti nell’impianto ‘pagano’ un fitto di 80.000 euro al Comune di Napoli: perché questi soldi non vengono utilizzati per rivalorizzare lo stadio Collana? Ormai lo stadio della liberazione è diventato lo stadio della distruzione».

Posillipo, in spiaggia a prendere il sole e mangiare: sanzionati

Posillipo, in spiaggia a prendere il sole e mangiare: sanzionati

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Posillipo e i Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio teso all'applicazione della normativa anti Covid-19, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in una spiaggia di via Posillipo per...

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions, sconfitta la Sampdoria grazie ai gol di Fabian Ruiz ed Osimhen nel finale. Il Napoli riprende la marcia verso la Champions League, dopo la prestazione di mercoledì contro la Juventus, dove per la squadra partenopea è...

Napoli, piazza Leonardo libera dal cantiere

Napoli, piazza Leonardo libera dal cantiere

Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che da anni segue le vicende del cantiere installato in piazza Leonardo, dopo le numerose proteste e battaglie condotte con i residenti, può dare la bella notizia: finalmente le transenne sono scomparse e il...

E pperò…

E pperò…

Doppo Pasca ’o core s’arape â speranza… “Doppo Pasca, vieneme pesca”, se diceva anticamente, pe ffa capì ca ’e ccose, dopp’ ’a risurrezione, pônno sulo cagnà e nniente po’ essere comm’apprimma. E pperò…’a situazzione sanitaria nu’ ppare overamente cagnata manco doppo...

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Positive indicazioni dalla sessione plenaria svoltasi questa mattina organizzata dal Ministro Giovannini. Soddisfazione del Presidente Stefano Messina per l’accoglimento della proposta Mezzo miliardo di Euro per favorire il rinnovo e il refitting della flotta italiana...

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all'Allianz Stadium, due dormite difensive regalano il doppio vantaggio ai bianconeri, nel finale accorcia su rigore Insigne ma non basta. Giallo allo stadium, dov'è finita la sala VAR? Allianz Stadium - In scena il tanto tormentato e...

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

l’Assessore ai lavori pubblici Alessandra Clemente, l’Assessore alla  Viabilità Marco Gaudini e il Presidente della Municipalità 5 Paolo De Luca hanno presenziato  all’avvio del cantiere in Via Giacinto Gigante  dove sono partiti i lavori per la manutenzione...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te