Sabatino Minucci: “Non solo un soldato, ma una persona eccezionale”

da | Apr 11, 2018 | Cronaca, Cultura&Spettacolo | 0 commenti

ll 10 aprile, presso l’istituto comprensivo Sabatino Minucci, ha preso forma una grande cerimonia commemorativa in onore del 77° anniversario dalla morte del tenente dei bersaglieri: Sabatino Minucci.

La manifestazione è iniziata all’interno della scuola, con la rituale deposizione della corona d’alloro in suo onore, ed è continuata fuori dall’edificio con la sfilata dei bersaglieri e di alcune associazioni d’arma e un’indimenticabile esibizione della fanfara dei bersaglieri della brigata Garibaldi.

Un’occasione per celebrare il passato, con le gesta del valoroso Sabatino Minucci, ma anche il presente, premiando i tre alunni più meritevoli. Tra gli ospiti l’assessore all’istruzione e alla scuola del Comune di Napoli, Annamaria Palmieri, e la nipote del bersagliere, Luisa Minucci, che ha commentato emozionata: “Si tocca con mano l’umanità, la solidarietà e la voglia di restituire a Sabatino Minucci l’essere persona, l’essere uomo, e non solo soldato. E quindi abbiamo cercato insieme alla preside di valorizzarlo, perché era una persona eccezionale. Io ho parlato da ragazzina con i suoi amici, che lo definivano meraviglioso,  e per me sentirlo dire da loro, vale molto di più, in quanto non erano dei parenti ma delle persone che l’hanno conosciuto dall’esterno. Aveva tante qualità, era anche molto abile nel disegno, infatti in questa occasione è stata esposta una sua creazione, realizzata all’età di 22 anni“.

La dote del bersagliere nel disegnare ha regalato l’idea di fare un’ulteriore premiazione per le due illustrazioni più belle e ricche di significato: premiati quelli che hanno lanciato un messaggio di speranza riposta nel futuro. La dirigente scolastica, Silvana Renzulli, è entusiasta di come è riuscito l’evento e condivide il suo orgoglio dicendo: “Sono felice di essere riuscita ancora una volta a realizzare questa manifestazione. Un momento formativo per tutti i ragazzi, che, come ha detto l’assessore, sostiene il ricordo, la memoria e prospetta verso un futuro di pace, speranza e serenità“. Conclude facendo un riferimento al disegno vincitore, un disegno che dona fiducia nell’avvenire.

Eventi e musica, Mooks si allarga

Eventi e musica, Mooks si allarga

Nella libreria del Vomero sarà inaugurato un piano dedicato all’intrattenimento Aprirà le porte al pubblico lunedì 19 luglio il nuovo hub del Mondadori bookstore di via Luca Giordano targato Mooks, un nuovo piano della grande libreria vomerese dedicato...

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Dopo il vano Sos a Franceschini, i comitati: “La legge è con noi, ricorreremo alla magistratura” Per il ministro Franceschini non ci sono le condizioni per “revocare” l’approvazione della Sovrintendenza territoriale alla realizzazione dell’ascensore (di collegamento...

Allamentarse nunn’ abbasta  cchiu’…

Allamentarse nunn’ abbasta cchiu’…

A lengua napulitana verace va scumparenno Sempe cchiù pperzone s’allamentano pecché ’a lengua napulitana verace va scumparenno e ppecché pure cchille che ancora l’ausano spisso nu’ ssapeno scrivere manco doje righe senza piglià zarre e rrancefellune. E overamente...

Il premio Liburia a Salvio Zungri

Il premio Liburia a Salvio Zungri

La sesta edizione del prestigioso evento condotto dall’attore Gabriele Blair e dall’artista Anna Capasso Si è svolto giovedì 15 luglio, nel Chiostro della Parrocchia del S.S. Rosario ad Afragola in provincia di Napoli con inizio alle ore 19 il “Premio Liburia 2021”,...

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Ieri sera intorno alle 23 si è verificato un problema tecnico durante i test per la messa in esercizio del primo treno di fornitura Caf per la Linea 1 di Anm. Un sovraccarico correlato a un corto circuito sul treno ha creato dei forti surriscaldamenti e fumi tra il...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te