Napoli: il campionato, il calciomercato e… le polemiche

da | Mar 15, 2018 | Calcio Napoli | 0 commenti

In questo periodo, la squadra azzurra è al centro di diverse discussioni. Le ultime due partite, hanno portato la squadra di Sarri ad essere la più chiacchierata, per aver perso il primo posto in campionato, per la vicenda legata a Pepe Reina, per quella legata ad Amin Younes, per la dichiarazione non felice di Sarri in conferenza stampa etc.
Ma partiamo con ordine. Per quanto riguarda il campionato, la vittoria dei non colorati di ieri contro l’Atalanta, dà agio a tanti supporters bianconeri, giornalisti pro-juve compresi, di pensare che il settimo scudetto di fila sia cosa fatta. Anche molti tifosi del Napoli, prematuramente delusi, si lasciano andare a polemiche e malumori. Da premettere che non sarà affatto semplice sorpassare la vecchia signora, ma dobbiamo comunque notare che ci sono altri 30 punti ancora da conquistare, con lo scontro diretto da giocare e un calendario più abbordabile per il Napoli, quindi i conti li faremo alla fine.

Passiamo poi alla questione calciomercato, partendo dalla sciagurata questione Reina, il portiere spagnolo ha effettuato le visite mediche per approdare al Milan il prossimo giugno, giusto per la sua carriera visto il ricco contratto offerto dai rossoneri (biennale da 3,5 milioni di euro con opzione per il terzo), ma effettivamente nei tempi sbagliati, visto che la squadra azzurra è in piena corsa scudetto. E passiamo poi al caso Younes, distratto dall’interesse di altri club europei, ma che intanto ha firmato un contratto con il Napoli apponendo ben 31 firme, quindi a giugno dovrebbe approdare alla corte di Sarri.
In ultimo il caso Sarri, o meglio quello che vogliono far sembrare un caso, infatti dopo l’uscita poco felice in conferenza stampa del mister, se ne sono dette di tutti i colori su di lui, su un uomo semplice che non ha pensato alle conseguenze delle sue dichiarazioni, ma che si è affidato (come sempre) alla sua spontaneità e con l’umiltà che lo ha sempre contraddistinto da altri “signori” del calcio, dopo aver capito di aver sbagliato, si è scusato con la diretta interessata che ha accettato le sue scuse sincere.

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Un pianoforte nella Stazione Centrale di Napoli

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te